Docente:    ADAMO
Programma Istituzioni di Economia degli Intermediari Finanziari

M.Onado, Economia e regolamentazione del sistema finanziario, Il Mulino, Bologna, 2012 (da p.1 a p.255) R.Adamo (a cura di), La finanza etica. Principi, strumenti e finalità, ESI, Napoli, 2009.


Programma Finanza Etica

R. Adamo (a cura di), La finanza etica. Principi, strumenti e finalità, ESI, Napoli, 2009.


Ricevimento

Gli studenti si ricevono ogni mercoledì alle h 10:00 presso il Cubo 3C, V piano, Studio n. 9.


Programma Finanziamenti d

G. Forestieri, Corporate & Investment Banking, Egea, 2011.



Docente:    AIELLO G
Programma
CATTEDRA DI DIRITTO DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE E SOCIALI PROF. GIUSEPPE AIELLO ANNO ACCADEMICO 2009/2010 ORARIO DI RICEVIMENTO STUDENTI VENERDI’ DALLE ORE 17 ALLE ORE 18 Libro di testo da adottare: Manuale di diritto delle assicurazioni private e sociali-Autore Prof. Giuseppe AIELLO –Centro Editoriale e Librario UNICAL edizione 2005 DIRITTO DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE • CAPITOLO I paragr. 1.2-1.4-1.5-1.7-1.11 • CAPITOLO II paragr. 2.4-2.8-2.9 • CAPITOLO III paragr. 3.1 • CAPITOLO V paragr. 5.1-5.2-5.5-5.9-5.10-5.11 • CAPITOLO VI paragr.6.1-6.2-6.3-6.4 • CAPITOLO VII paragr. 7.1-7.3-7.4 • CAPITOLO VIII parag. 8.1-8.2 • CAPITOLO IX paragr. 9.2-9.3-9.4-9.5-9.8 • CAPITOLO X paragr.10.4-10.5-10.6 PROPEDEUCITA’ NESSUNA DIRITTO DELLE ASSICURAZIONI SOCIALI • CAPITOLO XII • CAPITOLO XIII • CAPITOLO XIV • CAPITOLO XV PROPEDEUCITA’ NESSUNA


Docente:    ALBINO
RICEVIMENTO STUDENTI

RICEVIMENTO STUDENTI: GIOVEDI E VENERDI dalle 16:00 alle 17:00

STUDIO DOCENTE CUBO 3B - 2°PIANO.

SI INVITA A CONSULTARE LA MESSAGGERIA PER CONOSCERE EVENTUALI VARIAZIONI DI ORARIO O DATA.

 

SI AVVISA CHE GIOVEDI 18 DICEMBRE IL RICEVIMENTO E' SOSPESO PER IMPEGNI ISTITUZIONALI FUORI SEDE DEL DOCENTE.

VENERDI 19 DICEMBRE IL RICEVIMENTO STUDENTI SI TERRA' AL TERMINE DELLA SEDUTA DI LAUREA (ORE 17:00 CIRCA)


PROGRAMMA ESAME

ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO - AULA 1 (A-L)

LAUREA TRIENNALE IN ECONOMIA AZIENDALE

PROGRAMMA

-       Il diritto e gli ordinamenti giuridici;

-        Lo Stato e le sue forme;

-        Gli ordinamenti internazionali e sovranazionali;

-        Il circuito della decisione politica (Forme di governo, Parlamento, Governo, Presidente della Repubblica);

-        Le fonti del diritto: teoria generale;

-        Il sistema delle fonti del diritto nell’ordinamento italiano;

-        Diritti e Doveri;

-        La Costituzione economica;

-        La Pubblica Amministrazione;

-        Il circuito delle garanzie (Magistratura, Corte costituzionale).

 

ESAME

L’accertamento delle conoscenze e delle competenze avviene tramite esame orale. Non sono previste prove parziali ed esoneri.

Prova orale in un’unica soluzione sugli argomenti oggetto del programma  -che corrispondono all'intero contenuto del manuale -  e sui contenuti delle lezioni tenutesi durante il corso.

La Commissione valuterà sia la conoscenza degli istituti giuridici contenuti nel programma d’esame e sia della capacità di utilizzare correttamente la terminologia giuridica.

Valutazione in trentesimi 

 

TESTI OBBLIGATORI

1.      La Costituzione italiana (testo vigente)

2.      Tania Groppi, Andrea Simoncini, INTRODUZIONE ALLO STUDIO DEL DIRITTO PUBBLICO E DELLE SUE FONTI, Seconda edizione - Casa editrice: Giappichelli - 2013



Docente:    AMISANO
Esami di diritto penale, diritto penale 1, diritto penale dell'economia e diritto penale del lavoro- 15 settembre 2014

Si avvisano gli studenti che gli esami avranno inizio alle ore 10,30, anzichè 9,30.

Cordiali saluti,

Maristella Amisano



Docente:    AQUINO
econ. industriale 18.2.03


Docente:    BELTRAMI
DIRITTO COMMERCIALE

Si informano gli studenti che il prossimo ricevimento avrà luogo mercoledì 22 ottobre 2014 ore 14,30 nella stanza n. 12, piano 1, Cubo 3B.


DIRITTO COMMERCIALE

Si informano gli studenti che il prossimo ricevimento avrà luogo lunedì 24/11 ore 14,30 nella stanza 12, cubo 3B, piano primo.

Si informano altresì gli studenti che l'aula per lo svolgimento dell'esame orale del 28/11/2014 è stata spostata dalla OA/3 alla SSP/5.


DIRITTO COMMERCIALE - RICEVIMENTO

Si informano gli studenti che il prossimo ricevimento del professor Beltrami è programmato per giovedì 3/7 p.v. ore 13,30.



Docente:    BRUNI
Esonero studenti statistica

Impegni sopraggiunti mi impediscono di confermare la data del 19 ( ore 15,00) come quella in cui si svolgerà l'esonero.

 

L'esonero è previsto giorno 22 alle ore 10 nell'aula Ep5.

 

Agli  studenti che non saranno presenti giorno 22 verrà indicata un'altra dato nei primi giorni di gennaio.

 

Il Docente



Docente:    BRUNO S
A tutti gli studenti

La prof.ssa Sabrina Bruno informa che, dopo avere ricevuto la terza lettera minatoria e anonima, durante questo anno accademico da sedicenti genitori di studenti Unical, ha porto denuncia presso i Carabinieri di Rende che presto avvieranno un'indagine per individuare, al più presto, i responsabili di queste missive. In particolare l'ultima missiva è violentissima, sessista, volgarissima, piena di ingiurie, diffamazioni, falsità e gravi minacce (di morte addirittura!) nei confronti della mia persona. Rassicuro che, nonostante questo attacco durissimo, il primo da vent'anni di insegnamento, continuerò con la professionalità e serenità che, credo, mi abbiano sempre caratterizzato a svolgere gli esami e le lezioni, convinta che il pensiero dei delinquenti autori delle missive, non rappresenta il sentire della stragrande maggioranza degli studenti dai quali sento di nutrire stima e rispetto, nonostante la mia "severità" che è poi sintomatica di professionalità. E' fin troppo chiaro che sarebbe più facile per un docente promuovere tutti gli studenti: lavorerebbe di meno. Ma ciò vorrebbe dire non svolgere bene il proprio lavoro: siccome reputo di dare tanto durante le lezioni, mi aspetto dagli studenti un adeguato livello di preparazione. Peraltro gli studenti che seguono sanno che, per chi ha o ha avuto problemi nell'esame, ho sempre assicurato la mia disponibilità durante i ricevimenti studenti. Ogni qualvolta ci sono stati problemi, attraverso gli incontri a ricevimento studenti, i problemi sono sempre stati superati. Sono sempre stata e sempre sarò a disposizione di tutti coloro i quali incontrano ostacoli nell'affrontare il mio esame. Non è scrivendo lettere minacciose che si supera l'esame ma solo, con disponibilità, recandosi, nell'orario di ricevimento, presso il mio studio che i problemi si possono affrontare e risolvere. In ogni caso non mi lascerò intimorire dai delinquenti che in questi ultimi mesi mi hanno preso di mira e che spero saranno presto individuati e perseguiti! So di poter contare sulla solidarietà di tutti gli altri studenti ed invito gli studenti che avessero qualche sospetto sugli autori di queste missive a recarsi dai Carabinieri di Rende per aiutare nelle indagini. Grazie Sabrina Bruno


Agli studenti della prof.ssa S. Bruno a.a. 2013-2014 corsi Diritto Commerciale e della Concorrenza (GIU) e Diritto Commerciale (EA M-Z)

Le lezioni della prof.ssa Sabrina Bruno inizieranno mercoledì 5 marzo 2014.

La prof.ssa Sabrina Bruno terrà il ricevimento studenti, durante il corso, ogni giovedì alle h. 13 nel suo studio. Può essere contattata per urgenze su sbbruno@tin.it

Per sostenere gli esami di Diritto Commerciale e di Diritto Commerciale e della Concorrenza è necessario avere superato prima l'esame di  Diritto Privato.

La frequenza delle lezioni è vivamente raccomandata; si prega di portare a lezione il codice civile del 2013 o 2014.

L'esame consiste in una preselezione al computer con domande a risposta multipla ed in un orale. Saranno ammessi all'orale solo coloro i quali avranno superato la preselezione al computer con almeno il 60% delle risposte esatte.

Programma Diritto Commerciale e della Concorrenza (15 crediti), GIURISPRUDENZA, a.a. 2013-2014.

Questo programma e questi libri di testo sono validi anche per gli studenti appartenenti ai precedenti a.a. (Tuttavia gli studenti dei precedenti a.a. possono scegliere di studiare sui libri di Visentini e Cottino e sulle dispense di cui fossero già in possesso o che avessero già iniziato a studiare).

- L’imprenditore. Le categorie di imprenditori. L’acquisto della qualità di imprenditore. Lo statuto dell’imprenditore commerciale. L’azienda. Fallimento e altre procedure concorsuali. I titoli di credito, i titoli impropri e i documenti di legittimazione. Le società. La società semplice, la società in nome collettivo e la società in accomandita semplice. La società per azioni. Norme fondamentali delle società quotate. La società a responsabilità limitata. La società in accomandita per azioni. La società cooperativa. I gruppi di società. Trasformazione, fusione e scissione. La disciplina della concorrenza. -


Libri di testo:

1) G. Auletta – N. Salanitro – A. Mirone, Diritto Commerciale, XIX edizione, 2012, Giuffrè, ad eccezione dei paragrafi 25 a 35 (Segni Distintivi), del Capitolo Terzo (Concorrenza), del Capitolo Unidicesimo (Impresa coniugale), della Parte Terza (Contratti Commerciali) oppure, a scelta dello studente, 1bis) G. Visentini - A. Palazzolo, Compendio di Diritto Commerciale, 2012, Cedam. Ed inoltre:

2) A. Papa Malatesta, Lezioni di diritto della concorrenza, ebook, 2011.

Saranno poi distribuiti o indicati a lezione per i frequentanti altri materiali.

Programma Diritto Commerciale (10 crediti), EA (M-Z), a.a. 2013-2014. 

L’imprenditore. Le categorie di imprenditori. L’acquisto della qualità di imprenditore. Lo statuto dell’imprenditore commerciale. L’azienda. Fallimento e altre procedure concorsuali. I titoli di credito, i titoli impropri e i documenti di legittimazione. Le società. La società semplice, la società in nome collettivo e la società in accomandita semplice. La società per azioni. Norme fondamentali delle società quotate. La società a responsabilità limitata. La società in accomandita per azioni. La società cooperativa. I gruppi di società. Trasformazione, fusione e scissione. La disciplina della concorrenza.


Libri di testo:

1) G. Auletta – N. Salanitro – A. Mirone, Diritto Commerciale, XIX edizione, 2012, Giuffrè, ad eccezione dei paragrafi 25 a 35 (Segni Distintivi), del Capitolo Terzo (Concorrenza), del Capitolo Unidicesimo (Impresa coniugale), della Parte Terza (Contratti Commerciali) oppure, a scelta dello studente, 1bis) G. Visentini - A. Palazzolo, Compendio di Diritto Commerciale, 2012, Cedam.

Questo programma e questi libri di testo sono validi anche per gli studenti appartenenti ai precedenti a.a. (Tuttavia gli studenti dei precedenti a.a. possono scegliere di studiare sui libri di Visentini e Cottino e sulle dispense di cui fossero già in possesso o che avessero già iniziato a studiare). Coloro i quali hanno nel piano di studio Diritto Commerciale 1 e 2 dovranno portare lo stesso programma ma sosterranno due scritti: Dir. Comm. 1 = Imprenditore - Società in generale -Società di persone - Azienda - Titoli di Credito - Fallimento e altre procedure concorsuali; e Dir. Comm. 2 = Società di capitali - Gruppi - Trasformazione, fusione e scissione. Possono scegliere di sostenere i due esami nella stessa data o in una data diversa.

 

Diritto della concorrenza - Legislazione Bancaria (ex corsi del prof. A. Papa Malatesta):

I programmi ed i testi sono invariati; non è necessario avere sostenuto diritto privato, nè diritto commerciale. L'esame è orale. La commissione è presieduta dalla prof. S. Bruno.

Testo Dir. concorrenza: A. Papa Malatesta, Lezioni di diritto della concorrenza, ebook, 2011. Il programma è tutto il libro.

Testo Leg. Bancaria: P. Bontempi, Diritto bancario e finanziario, 2009, Giuffrè. Il programma è: Le fonti - L'esercizio dell'attività bancaria - Gli organi di vigilanza e la vigilanza - Le attività finanziarie - Il leasing - La tutela del cliente - I contratti per la raccolta del risparmio - L'attività di erogazione (solo mutuo ordinario e fondiario) - L'apertura di credito, l'anticipazione, lo sconto - Il conto corrente - Le garanzie bancarie.





Docente:    CARNEVALE
RICEVIMENTO DICEMBRE 2014

Orario di ricevimento DICEMBRE 2014:

martedì 9 ore 9.00;

mercoledì 17 ore 14.00


Esame Analisi e contabilità dei costi

Si invitano gli studenti interessati a sostenere l'esame di Analisi e contabilità dei costi a prendere visione del manifesto degli studi per verificare eventuali propedeuticità. Si chiarisce che in presenza di propedeuticità previste dal manifesto degli studi, l'esame di Analisi e contabilità dei costi (ma anche eventuali prove intermedie) non potrà essere sostenuto prima che gli esami propedeutici siano stati sostenuti e superati. 


CALENDARIO APPELLI ESAMI A.A. 2014-2015

Calendario degli esami per l'a.a. 2014-15:

Programmazione e controllo (10 cfu)  Programmazione e controllo 1 (5 cfu) Programmazione e controllo 2 (5 cfu)

14 novembre 2014 (SOLO FUORI CORSO);

 8 gennaio 2015;

 9 febbraio 2015;

 5 giugno 2015;

14 luglio  2015;

16 settembre 2015.

 Analisi e contabilità dei costi (10 cfu)  Analisi e contabilità dei costi 1 (5 cfu) Analisi e contabilità dei costi 2 (5 cfu):

 14 novembre 2014 (SOLO FUORI CORSO);

 8 gennaio 2015;

 9 febbraio 2015;

 5 giugno 2015;

14 luglio  2015;

16 settembre 2015.

 

 

  



Docente:    CATALANO
Ricevimento

E' il 15 dicembre dalle 12.00 alle 13.00 (dip.to Scienze Politiche e Sociali, cubo 0B,Secondo piano)



Docente:    CATERINI
RICEVIMENTO STUDENTI

OGGI 24 GENNAIO 2014 ALLE ORE 14,30 TERRò RICEVIMENTO NEL MIO STUDIO.

PROF. ENRICO CATERINI



Docente:    CHIAPPETTA
suddivisione in gruppi per i corsi di recupero diritto Privato 1
Mercoledì, aula OA/SG 4, ore 16:00 - 18:00
Da ACETO EMILIA A CUGLIETTA ERNESTO, compresi i seguenti nominativi:
Maria Ilaria Esposito
Bartolotto Teresa
Bianco Marilena
Trimboli Giacomo
Vacatello Alessandro
 De Leo Teresa
Katia Branca Lucia
Tani Francesco
Molinaro Francesca
Cambareri Anna Maria
Spagnolo Valeria
Amica Jennifer
Falbo Agnese
Frontera Mariella
Gardullo Stefania
Runco Francesca
Ursino Margherita
D'Acri Francesco
Rametta Simona
Veltri Angela Giuseppina
 
 
Giovedì, aula EP2, ore 18:00 - 20:00
DA CURCIO SALVATORE a MESIANO CARMEN, compresi i seguenti nominativi:
 
Strafaci Annamaria
Concolino Cristina
Gaudio Andrea
Fiorenza Francesco
Elia Stefania
Cosentino Teresa
Armieri Oriella
Ciardullo ESTER
Cristiano Francesco
Criostodaro Davide
Aquino Francesca
Zaffino Maria Grazia
Franco Marica
Calello Angela
Cagliotti Luana
Corica Giovanna
Cugliari Maria
Simona Corino
Straface Emma
Vescio Assunta
Garritano Francesca
Ramundo Francesca
Esposito Laura Maria
Carnevale Gessica
Greco Isabella
 
Gencarelli Francesca
 
Venerdì, aula OA/SG 4, ore 9:00 - 11:00
DA MIDAGLIA DOMENICO a ZICARELLI DIVINA, compresi i seguenti nominativi:
Cozza Manuela
Naccarato Fiorella
Veltri Aurora
Musca Annarita
Chimenti Daniela
Fata Assunta
Russo Alex
Barone M. Teresa
Bloise Katia
Caputo Lorena
Arena Michela
Greco Cinzia
Pascuzzo M. Serena
Vescio M. Pina
Vuono Rosaria
Longobucco Francesco
Mauri Katia
Fuoco Pierangela
Palermo Domenico

Esami di Istituzioni di diritto privato per studenti fuori corso

NELLA RIUNIONE DEL 20 NOVEMBRE 2014 SVOLTASI IN RETTORATO ALLA PRESENZA DEL RETTORE, DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE AZIENDALI E GIURIDICHE, DEL PRESIDENTE DEL CORSO DI STUDIO IN GIURISPRUDENZA E DEI PROFF. ENRICO CATERINI E GIOVANNA CHIAPPETTA SI E' DECISO DI:

A) PROLUNGARE L'ATTIVITA' DIDATTICA SINO AL 12 DICEMBRE 2014;

B) AFFIDARE LE LEZIONI AGGIUNTIVE AI PROFF. ENRICO CATERINI E GIOVANNA CHIAPPETTA;

C) PROGRAMMARE LA SEDUTA DI ESAMI RISERVATA AI FUORI CORSO PER IL 16 DICEMBRE 2014;

D) NOMINARE DUE COMMISSIONI DI ESAMI PER LE DUE AULE SDOPPIATE AL- MZ LA PRIMA  PRESIEDUTA DALLA PROF.SSA  GIOVANNA CHIAPPETTA, COMPOSTA DA FRANCESCO TORCHIA E FABRIZIO CRISCUOLO  E LA SECONDA PRESIEDUTA DALLA PROF.SSA ANNA LASSO, COMPOSTA DA FABRIZIO CRISCUOLO, ENRICO CATERINI E DAL DOTT. MAURO MAGNELLI. 

GIOVANNA CHIAPPETTA


Programma Diritto Privato

Programma di ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO 1 - A.A. 2014-2015: - Realtà sociale e ordinamento giuridico - Fonti del diritto - Principi - Fatto ed effetto giuridico - Situazione soggettiva e rapporto giuridico - Dinamica delle situazioni soggettive - Metodo giuridico e interpretazione - Diritto internazionale privato - Persone fisiche - Persone giuridiche

Programma di ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO 2 - A.A. 2014-2015 - - Situazioni di credito e di debito - Situazioni di garanzia - Prescrizione e decadenza - Autonomia negoziale e autonomia contrattuale - Singoli contratti - Promesse unilaterali - Pubblicità e trascrizione - Responsabilità civile e illecito - Impresa familiare

Bibliografia di riferimento: 1)PIETRO PERLINGIERI, Manuale di diritto civile, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, ultima edizione; 2) Codice civile e leggi complementari, qualsiasi casa editrice, ultima edizione.


Ricevimento studenti

 Istituzioni di Diritto Privato Economia Aziendale (aula A, L), docente prof.ssa G. Chiappetta:--------------------------------------------- IL RICEVIMENTO della prof.ssa Chiappetta si terrà presso il suo studio, sito al 2° piano del cubo 3/B, ogni martedì a partire dalle ore 17:00.



Docente:    COSSARI
RICEVIMENTO STUDENTI

Il ricevimento studenti è effettuato per via telematica. Gli studenti interessati a comunicare con il docente potranno inoltrare le proprie richieste scrivendo una email all'indirizzo di posta elettronica a.cossari@unical.it.



Docente:    CRONIN
*******************

ORARIO ESERCITAZIONI DI INGLESE – SCIENZE GIURIDICHE

STUDENTI con cognomi DALLA A alla E

INSTRUCTOR:  AnnaMaria Mandoliti

Lunedì 15 Dicembre 2014  - ore 16:00-18:00 Aula SSP2

Vernerdì 19 Dicembre 2014 – ore 9:00 – 11:00 Aula SSP4

 

STUDENTI con cognomi DALLA F alla N

INSTRUCTOR: Elena Raso

Martedì 16 Dicembre 2014 ore 13:00-15:00 Aula EP4

Venerdì 19 Dicembre 2014 ore 9.00-11.00 Aula SSP5

 

STUDENTI DALLA O alla Z

INSTRUCTOR: Helen Spina

Martedì 16 Dicembre 2014 ore 09.00-11:00 Aula OA1

Venerdì 19 Dicembre 2014 ore 9.00-11.00 Aula SSP3

 

ORARIO ESERCITAZIONI DI INGLESE – SCIENZE TURISTICHE

STUDENTI con cognomi DALLA A alla L

INSTRUCTOR:  AnnaMaria Mandoliti

Giovedì 18 Dicembre 2014  - ore 13:00-15:00 Aula EP6

Vernerdì 19 Dicembre 2014 – ore 11:00 – 13:00 Aula EP4

STUDENTI con cognomi DALLA M alla Z

INSTRUCTOR:  Helen Spina

Mercoledì 17 Dicembre 2014  - ore 13:00-15:00 Aula EP5

Vernerdì 19 Dicembre 2014 – ore 11:00 – 13:00 Aula OA1

 

GLI STUDENTI SONO PREGATI DI VENIRE GIA’ IL PRIMO GIORNO DI LEZIONE MUNITI DELLE RISPETTIVE DISPENSE DI INGLESE CHE TROVERANNO IN COPISTERIA (FOTOCOPIA E NON SOLO).



Docente:    DACREMA
Avviso Studenti

Si avvisano gli studenti che la lezione di lunedi 28 /4/2014 e' sostituita dal convegno

"Barion: leggere, studiare e scoprire libri al sud". 

Universita' della Calabria. University Club 

Ponte Pietro Bucci, altezza cubo 25 B

Lunedi 28 aprile 2014 ore 15:30

 


PREAPPELLO 27/05/2014

SI AVVISANO GLI STUDENI CHE IL PREAPPELLO PREVISTO PER IL 27/05/2014

SI SVOLGERA' ALLE ORE 14:00 AULA CONS 1

 


RISULTATI PREAPPELLO DEL 27/05/2014
COGNOME - NOME MATRICOLA VOTO
ARENA SALVATORE 157933 28
ARGENTO GIUSEPPE 152601 RISERVA
ARMENTANO FRANCESCA 157671 28
AVERSA ANGELA 157330 27
BIASI FEDERICO 157278 24
BIONDI ALESSANDRO 157804 27
BOIA BRUNO 157289 22
CALAUTTI CHIARA 157293 24
CANINO FABIO 157313 20
CHIAPPETTA VALERIO 157351 27
CHIODO VINCENZO 157649 28
CRICELLI ALESSANDRO 159580 27
DE LUCA CRISTINA 157481 30
DE SIMONE ADELE 157340 28
FALACE ALFONSO 157594 27
FALLARA ANTONINO 157299 25
FARRAGINA ROBERTA 157363 30
FILICE EMILIO 157476 24
FOTINO CARLO 160204 22
FRANZESE FRANCESCA 157343 28
FURFARO IOLANDA 164709 29
FURFARO VALERIA 157358 25
GAGLIARDI SERENA EMILIA 157796 30
GALLINA NATALE 145981 28
GELSO FLORIANA 157808 28
GERACE GIORGIO 157478 24
GUIDO WALTER 152668 26
IEDA' ANNA 157931 30
LEOTTA VALENTINA 157309 RISERVA
LICO FRANCESCO 157810 25
LOMBARDO ANTONELLA 157474 26
MAGRO MONIA 157793 20
MALIZIA ANTONIO 160200 30
MANCARELLI STELLA 157464 30
MASSARA VELENTINO A. 157812 27
MASTROIANNI ROBERTA 157646 29
MATTANO' ATTILIO 150611 28
METE DOMENICO 157638 29
MICELOTTA NICOLETTA 157631 24
MIGLIACCI ROSY 157374 27
MURANO MATTEO 157465 25
MURDOCCA SERENA 157655 30
NARDI MARIA SIMONA 157632 24
PINNOLA GUSTAVO 157370 21
PISCIONERI MARIA TERESA 157608 28
POSCA GIULIA 157760 30
PRISCO PIER MARIA 157916 27
PUCCI ROBERTA 157325 25
PUGLIANO GIUSEPPE 157654 27
PURITA ILARIA 160223 30
RACHIELE FRANCESCO 157887 30
RITACCO ROSARIA 157457 25
RIZZUTO AMALIA 157279 29
RIZZUTO ERMINIA 157640 29
ROMANO ANGELA 157644 23
RULLO BARBARA 157455 25
RUSSO PIERLUIGI 152692 RISERVA
SANTORO MARCO 157662 26
SIGNORELLI DANIELE 150845 28
SILIPO ERNESTO 157665 26
SORRENTINO ANTONIO 157952 24
SORRENTINO MAURO 150628 25
SPADAFORA LUCA 160201 24
SURACE ANDREA 157650 RISERVA
TALARICO RICCARDO 160216 26
TAVELLA FABRIZIO 157818 28
TEDESCO TERESA 157310 27
TROVATO ANTONIA FRANCESCA 157969 26
TURCO ROBERTA 157336 30
VALENTE ANTONELLA 157383 30
VASILE ANDREA 157628 27
VESCIO RICCARDO 157484 24
VILLELLE MICHELE 160215 25
     


Docente:    D'ALESSANDRO
FRANCESE RISULTATI APPELLO STRAORDINARIO del 12 Novembre 2014

LINGUA FRANCESE

RISULTATI DELL’APPELLO  del 12/11/2014

*GLI STUDENTI I CUI NOMI SONO EVIDENZIATI SONO PREGATI DI CONTATTARE VIA MAIL LE DOTT.SSE D’ALESSANDRO O RIZZO AI SEGUENTI INDIRIZZI:

dalessandromariejose@gmail.com     oppure   cs.adele@libero.it-

 

LABORATORIO DI LINGUA FRANCESE

 

matricola

cognome

Nome

VOTO

147570

FUSARO

MATTEO

S 20

 

LINGUA FRANCESE 2: scienze pol. amm.

matricola

cognome

nome

 

135199

ARCURI

GIUSEPPE MARIA E.

S 18

134223

BRUNO*

CARMINE

 

151509

CORALLO*

GIOVANNI

 

147706

DI IURI

FRANCESCO

NS 14

148613

STELLA*

FIORELLA

 

 

LINGUA FRANCESE 2: SC.PO L-36 LF3 CFU 4 VOTO

matricola

cognome

nome

 

68622

ARONE

FRANCESCO

S 20

126638

SQUILLACE

VINCENZO

NS 11

 

LINGUA FRANCESE 3: sc. po e dell'Amm. IDONEITà

matricola

cognome

nome

 

141989

FALVO

JOSEPH

S 23

143193

GUITTO RICCI

FRANCESCO

NS 12

143252

LONGO

CESARE

S 23

 

LINGUA FRANCESE III: MAGIS. SC. PO. E RE. INT. VOTO

matricola

cognome

nome

 

108748

AZZINNARO

ALESSANDRO

NS 15

 

LINGUA FRANCESE: DES DM509 LF

matricola

cognome

nome

 

140856

DE MARIA*

LUANA

 

141864

MANZO*

ALBACHIARA

 

 


Avviso per gli Appelli di Lingua Francese di Gennaio e Febbraio 2015 per SP e DES

APPELLI  DI  LINGUA  FRANCESE   (scritto)   CdL in Sc. Pol.* e  DES*

 

Il calendario di convocazione degli studenti verrà pubblicato pochi giorni prima dell’esame sul sito del dipartimento Discag sulla Messaggeria delle dott.sse D’Alessandro e Rizzo A.

 

* Dopo la prova scritta dovranno sostenere la prova di dettato:

gli studenti di S. P. II  che hanno seguito il corso nel II semestre a.a. 2013-2014

gli studenti di DES che hanno seguito il corso a partire dell’a. a. 2012-2013


PRIMO APPELLO:

Mercoledì 21 gennaio 2015

aula G1

-        primo turno:        dalle 08.30 alle 10.00

-        secondo turno:    dalle 10.00 alle 11.30

 

 

SECONDO APPELLO:

Mercoledì 11 febbraio 2015

aula H1

-        primo turno:       dalle 08.30 alle 10.00

-        secondo turno:    dalle 10.00 alle 11.30

 

 


avviso per gli Appelli di Lingua Francese di Gennaio e Febbraio 2015 per ECO e LMG

APPELLI  DI  LINGUA  FRANCESE  (scritto)   CdL in:  ECO* e LMG*

 

Il calendario di convocazione degli studenti verrà pubblicato pochi giorni prima dell’esame sul sito del dipartimento Discag sulla Messaggeria delle dott.sse D’Alessandro e Rizzo A.

 * Dopo la prova scritta, gli studenti dovranno sostenere la prova di dettato.

PRIMO APPELLO:

Mercoledì 21 gennaio 2015

aula CONS 4

-        primo turno:        dalle 15.00 alle 16.30

-        secondo turno:    dalle 16.30 alle 18.00

 

       

SECONDO APPELLO:

Mercoledì 18 febbraio 2015

aula EP2

-        primo turno:       dalle 09.00 alle 10.30

-        secondo turno:    dalle 10.30 alle 12.00

 

 


avviso per gli Appelli di Lingua Francese di Gennaio e Febbraio 2015 per EA e ST

                    APPELLI  DI  LINGUA  FRANCESE   (scritto) CdL in:

 - EA Laboratorio e EA Francese II

-       ST (Base+Approf.)

 Il calendario di convocazione degli studenti verrà pubblicato pochi giorni prima dell’esame sul sito del dipartimento Discag sulla Messaggeria delle dott.sse D’Alessandro e Rizzo A.

 
PRIMO APPELLO:

Mercoledì 21 gennaio 2015

aula CONS 4

-        primo turno:        dalle 15.00 alle 16.30

-        secondo turno:    dalle 16.30 alle 18.00

 

       

SECONDO APPELLO:

Mercoledì 18 febbraio 2015

aula EP2

-        primo turno:       dalle 09.00 alle 10.30

-        secondo turno:    dalle 10.30 alle 12.00

 
 

Laboratorio di Lingua Francese” per il CdL in EA, 

“Lingua Francese II” per il CdL in EA

“Lingua Francese approfondito “ per il CdL in ST


RICONOSCIMENTO DELLE CERTIFICAZIONI LINGUISTICHE DELF E DALF

LINGUA FRANCESE

CORSI DI LAUREA IN E.A., ECO, D.E.S. S.T.

RICONOSCIMENTO DELLE CERTIFICAZIONI LINGUISTICHE DELF E DALF

 

Si rende noto che a partire dall’anno accademico 2013-2014, ai fini del superamento delle prove di “Lingua Francese” e “Laboratorio di Lingua Francese” saranno adottati i seguenti criteri:

 

Possesso del DELF livello A1 e A2: nessun riconoscimento (obbligo di frequenza e di sostenere la prova d’esame secondo le modalità previste).

 

Possesso del DELF livello B1 e B2: esonero dalla frequenza dei corsi e obbligo di sostenere prova d’esame secondo le modalità previste.

 

Possesso del DALF livello C1 e C2: esonero dalla frequenza e dalla prova d’esame con la seguente conversione in trentesimi:

Vecchio DALF

Nuovo DALF

Voto i trentesimi

 

 

 

Voto in ventesimi

Voto in centesimi

Conversione in trentesimi

 

 

 

Da 10/20 a 11/20

Da 50/100 a 59/100

24/30

Da 12/20 a 13/20

Da 60/100 a 69/100

26/30

Da 14/20 a 15/20

Da 70/100 a 79/100

28/30

Da 16/20 a 20/20

Da 80/100 a 100/100

30/30

 

 

 



Docente:    DE GIOVANNI
AVVISO IMPORTANTE

Dal 18/06/2014 le comunicazioni del docente ( es: Risultati prove scritte, convocazioni esami, etc..) saranno pubblicate attraverso il nuovo servizio offerto dal Dipartimento di Economia, Statistica e Finanza, al seguente link:

 

http://www.unical.it/portale/strutture/dipartimenti_240/disesf/servizi/degiovanni/

 



Docente:    DE PIETRO
*******************

 

 

 

 

  

 


Risultati Lab. inf. base del 9/9/2014
1) Gli studenti che hanno superato il Laboratorio di Informatica di Base (E.A.N.O. - S.T. - D.E.E. - Nuovo Ordinamento) NON DOVRANNO REGISTRARE l'esame in quanto l'attribuzione dei crediti spettanti avverrà d'ufficio alla segreteria studenti;
             
ID Matr. Cognome e Nome CDL ESITO Registrazione Esame  
1 134839 BRUNO QUINTINO EANO SUPERATO NON DEVE REGISTRARE PERCHE' DEL NUOVO ORDINAMENTO  
2 146505 MORELLO EMANUEL EANO NON SUPERATO    
3 149291 PILEGGI RAFFAELE EANO NON SUPERATO    
4 148747 RIZZO FRANCESCA PIA EANO NON SUPERATO    
5 147000 TOMASELLI ANTONINO EANO NON SUPERATO    

Risultati Lab. Inf. base del 8 luglio 2014
Prova di Informatica
D.E.S. - E.A. - D.E.A.I. - E.C. - (Vecchio Ordinamento)
&
Laboratorio di Informatica di Base
E.A.N.O. - S.T. - D.E.E.
Docente responsabile: Prof. Orlando De Pietro
RISULTATI ESAME DEL 8 LUGLIO 2014
             
ID Matr. Cognome e Nome CDL ESITO Registrazione Esame  
1 157557 BAFFA MARIA GIOVANNA EANO NON SUPERATO    
2 134337 BAFFA PIERANGELO EANO SUPERATO NON DEVE REGISTRARE PERCHE' DEL NUOVO ORDINAMENTO  
3 157601 BRUNI TERESA EANO NON SUPERATO    
4 134839 BRUNO QUINTINO EANO NON SUPERATO    
5 142827 CHIARELLI MARIA EANO SUPERATO NON DEVE REGISTRARE PERCHE' DEL NUOVO ORDINAMENTO  
6 157740 GALLO ILARIO EANO SUPERATO NON DEVE REGISTRARE PERCHE' DEL NUOVO ORDINAMENTO  
             
             
          Arcavacata di Rende, 14/7/2014  


Docente:    DELLA CORTE
Ricevimento studenti dicembre 2013- gennaio 2014

13 gennaio 2014 ore 19

30 gennaio 2014 ore 19

 

 

11 dicembre 2013 ore 16

18 dicembre 2013 ore 16

per info consulta anche la pag. docente  di Scienze Politiche e Sociali -Unical-


Orario Ricevimento vai a http://scienzepolitiche.unical.it/bacheca/public/bacheca.cfm?cod=848

Per Informazioni su giorni e orari di ricevimento consulta la bacheca docente del dipartimento di Scienze Politiche e Sociali- Unical.


Ricevimento studenti Marzo 2014

6 Marzo ore 16- studio docente 

7 marzo ore 16

27 marzo ore 16



Docente:    DI TURI
*******************

CORSO DI DIRITTO INTERNAZIONALE

Il Corso inizierà in data 29 settembre 2014 e terminerà il il 17 dicembre. 

Il calendario è stato predisposto tenendo conto di due periodi di sospensione delle lezioni: dal 23 ottobre al 2 novembre, e dal 19 al 30 novembre.

Ogni eventuale, ulteriore sospensione sarà anticipata pubblicamente a lezione e attraverso la messaggeria, e recuperata in data da stabilirsi.

La frequenza alle lezioni è obbligatoria, come da Statuto UNICAL. Tuttavia, non è prevista alcuna forma di verifica della presenza in aula, nè di sanzione per i non frequentanti. Si raccomanda però la presenza in aula ai soli Studenti realmente interessati alle tematiche oggetto del  Corso, al fine di non ostacolare l'apprendimento e non disturbare le lezioni. 

 Il ricevimento sarà effettuato presso il mio studio (Cubo 3 B, secondo piano) e SEMPRE previo appuntamento da concordare scrivendomi a claudio.dituri@unical.it. Esso saarà tenuto nei gg.:

Lunedì h.14-20,

Martedì h. 8-12.30

Mercoledì h. 8-13.

Il Manuale su cui preparare l'esame sarà, a scelta dello studente, uno dei due seguenti:

1) E. CANNIZZARO, Diritto internazionale, Giappichelli 2014 (Solo per gli studenti fuori corso e in debito d'esame è ammessa la possibilità dello studio sull'edizione del 2012);

2) F. SALERNO, Diritto internazionale. Principi e norme, Cedam 2013.

Per la preparazione dell'esame è necessaria la consultazione di un Codice. Si consiglia:

F. POCAR, R. LUZZATTO, Codice di Diritto internazionale pubblico, Giappichelli 2013.                                                                    

 

DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA

Il Corso inizierà in data 29 settembre 2014 e terminerà il 17 dicembre. il calendario è stato predisposto in modo da prevedere due sospensioni delle lezioni nei periodi: dal 23 ottobre al due novembre, e dal 19 al 30 novembre. Ogni eventuale, ulteriore sospensione sarà comunicata a lezione e attraverso la messaggeria, e recuperata.

La frequenza al Corso è obbligatoria, come da Statuto UNICAL. Tuttavia, non sono previste forme di verifica dell'effettiva presenza in aula, nè sanzioni per i non frequentanti.

Ricevimento studenti: esso sarà effettuato presso il mio Studio (Cubo 3 B secondo piano) SOLO PREVIO APPUNTAMENTO, da concordare scrivendo a claudio.dituri@unical.it. L'orario di ricevimento è il seguente:

LUNEDI: h. 14-20;

MARTEDI: H. 8-12.30;

MERCOLEDI: h. 8-13.

Il Manuale su cui preparare l'esame è il seguente:

G. STROZZI, R. MASTROIANNI, Diritto dell'Unione europea. Parte istituzionale.  Giappichelli 2013.

Per lo studio è necessario consultare un Codice contenente il Trattato di Lisbona. Si consiglia: B. NASCIMBENE: Unione europea e Trattati, Giappichelli 2013. Ad ogni modo, il Testo del Trattato di Lisbona è reperibile sul sito ufficiale dell'Unione europea.

Per gli studenti fuori corso o in debito d'esame è ammessa la possibilità di studiare sui testi consigliati dal precedente Docente, purchè aggiornati al Trattato di Lisbona e alla legge n. 234/2012.



Docente:    DRAGO
ricevimento dicembre

martedì 9/12, h, 14,30 - 15,30

mercoledì 17/12, h. 14,15 - 15,15



Docente:    FEDERICO
Programma di Finanziamenti d

Libro di testo: G. Forestieri, Corporate & Investment Banking, Egea, 2011.



Docente:    FERRARO
RICEVIMENTO STUDENTI

IL RICEVIMENTO STUDENTI E' FISSATO PER OGNI VENERDI' DALLE ORE 10 ALLE ORE 11



Docente:    GIURATO
Rinvio lezioni e recupero

Per consentire la proiezione del film "Elizabeth", per lo Human Rights Day promosso dall'ELSA, la lezione di mercoledì 10.12 è rinviata a martedì 16.12, ore 18-20 aula EP1.

Inoltre, mercoledì 17.12 si farà lezione in aula EP1, ore 18-20.


Orario delle lezioni di Storia del Diritto

Mercoledì ore 18,00-20,00 aula CONS1; giovedì ore 13,00-15,00 aula CONS1; venerdì ore 09,00-11,00 aula CONS2.


Ricevimento studenti: periodo didattico ottobre-dicembre 2014

Orario valido per il periodo didattico ottobre-dicembre 2014: giovedì pomeriggio dalle ore 15,00 in poi presso lo studio docente (cubo3B, piano I, stanza 2), previa comunicazione al docente.


Avvisi su aule e orari

Avvisi importanti:

Il corso di scrittura (con esercitazioni/simulazioni d'esame) si svolgerà il giovedì dalle ore 11,00 alle 12,00 in aula Zenit 2, con inizio il giorno 13.11.2014.

I film della rassegna CineLex saranno proiettati nei giorni 13.11, 27.11, 04.12 dalle ore 17.00 in aula OA2.

Il giorno 19 novembre p.v. si farà lezione in aula OA/SG3 anziché in Consolidata1.


Programma e testi Storia del Diritto a.a. 2013-2014

I testi consigliati per la preparazione dell'esame di Storia del Diritto medievale e moderno a partire dalla sessione di giugno (a.a. 2013-2014) sono i seguenti:

1) Mario Ascheri, Introduzione storica al diritto medievale, Giappichelli, Torino;

2) Mario Ascheri, Introduzione storica al diritto moderno e contemporaneo, Giappichelli, Torino;

oppure altro manuale universitario di Storia del Diritto concordato con il docente entro le prime due settimane dall’inizio delle lezioni;

3) Raffaele Ajello, Dalla magia al patto sociale. Profilo storico dell'esperienza istituzionale e giuridica, Arte Tipografica, Napoli 2013.

 

Programma/contenuti:

  1. Il diritto dal tardo Impero romano all’alto Medioevo. La ‘svolta’ dei secoli XII-XIII: verso il ‘sistema’ di diritto comune. Dal Medioevo al Rinascimento: il trionfo del ‘sistema’ di diritto comune.

  2. Le premesse del tardo Medioevo: il diritto comune e l’Europa; il particolarismo giuridico-politico dal Medioevo all’Età moderna: il pensiero degli umanisti. L’Età moderna (o Antico Regime): Verso il superamento del primato ecclesiastico; Chiesa e fedeli nella bufera: dal conciliarismo alla Riforma; le strutture pubbliche laiche nei secoli XVI-XVII; i grandi tribunali d’Età moderna. L’area dell’innovazione: teorie e prassi riformatrici in Età moderna; le novità costituzionali; giusnaturalismo e giusrazionalismo tra Cinque e Seicento; il lungo Settecento: un’età tra riforme e rivoluzioni. L’Ottocento tra costituzioni, codici e dottrine; codici e scienza giuridica europea dell’Ottocento; il realismo giuridico del common law; le prime costituzioni degli Stati Uniti d’America; il costituzionalismo francese; l’Ottocento costituzionale; la legislazione dal Regno di Sardegna al Regno d’Italia. Il Novecento: verso il fascismo; la costruzione ‘totalitaria’; il dopoguerra democratico tra luci e ombre.

  3. La legalità italiana: origini e caratteri medievali. Primato del diritto magico in Europa (ss. V-XI). Francia, Inghilterra, Italia: rinascite diverse (s. XII). Conseguenze tardo-medievali e moderne (ss. XIII-XVI). Fase matura della svolta critica: idee e protagonisti. Immobilismo teoretico italiano, dominazioni straniere. Prodromi del 1789: l’esigenza di una “religione civile”. Apologia della socialità contro l’”ordine usurpato”. Dopo Rousseau: il risveglio della vita etica italiana. Filangieri: la religione rinnovi le mentalità sociali.


Testi Diritto comune a.a. 2013-2014

Testi consigliati per la preparazione dell'esame di Diritto comune:


A. Cavanna, Storia del diritto moderno in Europa, vol. I, Giuffrè, pagine 21-171;
E. Conte, Diritto comune, Il Mulino;
Marsilio da Padova, a cura di F. Todescan e E. Ancona, Cedam.



Docente:    LAMANTIA
*******************

Si avvisano gli studenti interessati che le esercitazioni di METODI MATEMATICI PER L'ECONOMIA (CDL ECONOMIA AZIENDALE) inizieranno giovedì 23/10/2014 ed avranno luogo per tutto il primo semestre ogni giovedì alle ore 18 in cons.2, salvo avviso contrario.


*******************

Prossimi ricevimenti: 04/12/2014 (dalle ore 11 alle ore 13); 11/12/2014 (dalle ore 11 alle ore 13); 17/12/2014 (dalle ore 14:30 alle ore 17:00); 18/12/2014 (dalle ore 11 alle ore 12)  presso il cubo 3C, piano 3.


*******************

Home page corso di Metodi Matematici per l'Economia (CdL EA)

 

Home page del Corso di Modelli Matematici per l'Azienda (CdL ST)



Docente:    LASSO
Programma Diritto Privato - Prof.ssa Lasso

Il programma di diritto privato è il seguente: P. PERLINGIERI, Manuale di diritto civile, ESI, Napoli, ultima edizione (sono escluse le seguenti parti: Situazioni esistenziali; Singoli contratti, fatta eccezione del contratto di compravendita, di deposito, di mutuo e di donazione; Titoli di credito; Tutela giurisdizionale e Prove). Per quanto riguarda le parti relative a Famiglia e rapporti parentali e Successioni per causa di morte, si richiede la conoscenza dei soli principi generali.



Docente:    LECCADITO
Ricevimento Studenti

Ricevimento Studenti: Mercoledì 11-13, Cubo 3C, 1° piano


*******************


Pagina Personale



Docente:    LUBERTO
ANTICIPO FINE RICEVIMENTO 4.12

IL RICEVIMENTO DI MERCOLEDI 4 DICEMBRE TERMINERA' ALLE 15.30


ORARIO RICEVIMENTO STUDENTI

Il ricevimento studenti si tiene il mercoledì daller 14.30 alle 16.00.

Eventuali cambiamenti saranno comunicati su questo stesso sito.


PROGRAMMA ORGANIZZAZIONE AZIENDALE 1, 5 CREDITI, 2013-14

 

PROGRAMMA

ORGANIZZAZIONE AZIENDALE 1, 5 CREDITI.

1° SEMESTRE 2013-14

DOC: G. LUBERTO

 

 

 

Testi e materiale didattico: -

Testo di riferimento: Costa, Gubitta - Organizzazione aziendale, McGraw-Hill, 2da ed. 2008. (parti)

Dispensa n.1 : Concetti introduttivi e complementari 

Dispensa n.2: Casi ed esercitazioni._____________________

 

 

Programma analitico per macro-argomenti:__________________

 

1. Concetti introduttivi per l’analisi e la progettazione organizzativa:

Dispensa n. 1: pagg. 1-32; 73-84; 102-104

Costa-Gubitta: Cap. 1, pagg. 1-11; Cap.5,  pagg. 137-152. ______________

 

2. Le scelte di microstruttura e l’organizzazione delle persone:

Dispensa n. 1: pagg. 33-48;

Costa-Gubitta: Cap. 2, pagg. 35-55; Cap.10, pagg. 293-315. ____________

 

3. Scelte di raggruppamento delle attività e modelli organizzativi macrostrutturali.

Dispensa n. 1: pagg. 49-54; 58-75; 86-100; 102-104.

Costa-Gubitta: Cap. 3, pagg. 67-80; Cap.6: Premessa. Parr. 6.1, 6.2, 6.3, 6.4, 6.5, 6.6. Box 6.1, 6.2. Cap.7. Premessa. Parr. 7.1, 7.2, 7.3, 7.4, 7.5, 7.6, 7.7. Box 7.1, 7.4, , 7.5, 7.7; Cap.8. Premessa. Parr. 8.1, 8.2, 8.3, 8.4, 8.5, 8.6, 8.7. Box 8.1, 8.3, 8.4, 8.6, 8.7, 8.8, 8.10.; Cap.9. Premessa. Parr. 9.2, 9.6, 9.7. Box: 9.16, 9.18, 9.19. _____________

 

4. L’analisi dei confini organizzativi tra scelte di internalizzazione ed esternalizzazione:

Dispensa n. 1: pagg.. 54-57; 84-108.

Costa-Gubitta:

Manuale: Cap.1: par. 1.7, 11-17); Cap.4. Parr. 4.1, 4.2, 4.3, 4.4, 4.5 (pagg. 125-127; 131-134), 4.6. Box 4.1, 4.2, 4.5; Cap.9, Parr. 9.3, 9.4, 9.5. Box 9.4, 9.5, 9.7, 9.9, 9.10, 9.11, 9.13, 9.14, 9.15._______________

 

 

 

NB: Le esercitazioni e i casi discussi a lezione e contenuti nella dispensa n.2, benché non indicati esplicitamente nel programma analitico, sono utili per comprendere come rispondere alle domande “più applicative” formulate in sede di esame.---------------


Programma OA2, Laurea triennale, a.a. 2012/13 e prec.

Il progrmma di OA2, laurea triennale di Economia Aziendale, per l'anno accademco 2012/13 e precedenti è il seguente:

Kreitner, Kinicki, Comportamento Organizzativo, Apogeo 2008 e anni sucecssivi: Capp: 1, 5, 6, 7, 8, 9 10, 11, 12, 13, 14, 15.

Grandori, Organizazione e coportamento economico, Il Mulino 1999, Capp. 2,6,7.



Docente:    MAROZZI
INFORMAZIONI

TUTTE LE INFORMAZIONI SONO PUBBLICATE NEL SEGUENTE SITO WEB

http://www.ecostat.unical.it/marozzi/

 



Docente:    MASSABO'
Home Page Metodi Matematici per l

Home Page Metodi Matematici per l'Economia - CdL Economia Aziendale



Docente:    MAZZOTTA
Risultati esame settembre 2014

Si comunica agli studenti che hanno sostenuto la prova scritta dell'esame di ragioneria generale ed applicata - aula 2 giorno 10 settembre 2014 che al seguente indirizzo http://www.unical.it/portale/portaltemplates/view/view.cfm?39289 sono disponibili i risultati e il calendario di convocazione.


DEMO ESAME

Martedì 9 dicembre verrà presentata la demo dell'esame di ragioneria generale ed applicata - aula 2. Gli studenti sono pregati di scaricare la demo presente nel materiale didattico - sezione esercitazioni Demo esame 2014.



Docente:    MAZZUCA
Ricevimento

Prossimi ricevimenti: 17 marzo 2014 ore 13; 27 marzo 2014 ore 13; 14 aprile 2014 ore 13;28 aprile 2014 ore 13.


Ricevimento studenti gennaio febbraio 2014

I prossimi orari di ricevimento studenti sono indicati di seguito: - 13 gennaio 2014 ore 10:30; - 22 gennaio 2014 ore 13:00; - 01 febbraio 2014 ore 13:00; - 08 febbraio 2014 ore 13:00.


Ricevimento

Il prossimo ricevimento studenti si terrà il 20 settembre alle ore 11:00.


Ricevimento

Il prossimo ricevimento si terrà il 20 settembre alle ore 11:00.



Docente:    NAPOLI
*******************
e-mail: napolif@unical.it stanza cubo 3/c piano 3°


Docente:    PALERMO
Variazione orario lezione e ricevimento studenti

La lezione prevista giovedì 6 novembre sarà tenuta alle ore 16,00 anziché alle ore 17,00 nell'aula OA2.

Il ricevimento studenti previsto nella stessa giornata sarà postecipato alle ore 17,45.


RICEVIMENTO STUDENTI PRIMO SEMESTRE A.A. 2014/2015

Il ricevimento studenti durante il primo semestre (dal 29.09.2014 al 20.12.2014) sarà tenuto ogni giovedì alle ore 17,45 (Cubo 3C Piano 3° Stanza 6). In ogni caso è possibile contattare il docente all'indirizzo email vitt.palermo@unical.it.



Docente:    PAPA MALATESTA
Annullamento Lezioni 10/6/2010
Si informano gli studenti che il giovedì 10 giugno 2010 il docente Alfonso Papa Malatesta non potrà tenere le lezioni di: - Diritto Commerciale (ore 15-17) - Legislazione Bancaria 1 (ore 17-19


Docente:    PASTORE
ORARIO RICEVIMENTO STUDENTI E TESISTI

Si comunica che a partire dal mese di ottobre 2014, l'orario di ricevimento per studenti e tesisti si svolgerà tutti i martedì alle ore 17.00 (Cubo 3C - piano I).

 

Si consiglia, comunque, di consultare questa messaggeria per verificare eventuali variazioni nell'orario e/o nel giorno stabilito.

 

Arcavacata, 06.10.2014gu


Orario Ricevimento Studenti & Tesisti

Si comunica che il prossimo orario di ricevimento per studenti e tesisti è fissato per martedì 13 gennaio 2015 alle ore 12.00 (Cubo 3C - Piano I).

 

Si consiglia di consultare questa messaggeria per verificare eventuali variazioni nel giorno e /o nell'orario fissati.

 

Arcavacata, 17 dicembre 2014


ECONOMIA AZIENDALE M-Z ELENCO APPELLI a.a.2014/2015

Primo appello

16 gennaio 2015  Prova Scritta -  ore 10.00 Aula: CONS 4

23 gennaio 2015 Verbalizzazione -  ore 10.00 Aula : CONS 1

 

Secondo appello

16 febbraio 2015  Prova Scritta - ore 15.00 Aula : CONS 1

19 febbraio 2015 Verbalizzazione - ore 10.00 Aula : CONS 1

 

Terzo Appello

10 giugno 2015 Prova scritta - ore 10.00 - aula CONS 4

12 giugno 2015 Verbalizzazione - ore 09.00 aula OA 2/SG 2

 

Quarto Appello

 7 luglio 2015 Prova scritta - ore 10.00 aula CONS 4

 9 luglio 2015 Verbalizzazione - ore 09.00 aula OA 1/SG 1

 

Quinto Appello 

 24 settembre 2015 Prova scritta - ore 10.00 aula OA 2/SG 2

 24 settembre 2015 Verbalizzazione - ore 15.00 aula OA2/SG2

 

Per verificare le date e gli orari ufficiali degli appelli si rinvia al sito http://didattica.unical.it (Uniwex) nonché alla Messaggeria docente su sito web DISCAG


ECONOMIA AZIENDALE M-Z (a.a. 2014/2015) - PROGRAMMA

Programma dell’insegnamento di ECONOMIA AZIENDALE M-Z a.a. 2014-15

SSD (settore scientifico disciplinare): SECS-P/07 – Economia aziendale - Crediti Formativi (CFU): 10

Docente dell’insegnamento: Patrizia Pastore

 

PROGRAMMA/CONTENUTI DELL’INSEGNAMENTO:

PARTE I - L’AZIENDA (il sistema azienda; il profilo soggettivo e i modelli di governo delle aziende; le aziende di erogazione; il gruppo aziendale; il sistema ambientale; il finalismo aziendale e le scelte strategiche) 

PARTE II - L'ORGANIZZAZIONE AZIENDALE (i principi generali dell'organizzazione aziendale; le strutture organizzative; i sistemi operativi e lo stile di comando; il ciclo di vita e i modelli di sviluppo dell’azienda)

PARTE III - LA GESTIONE (la gestione come sistema di operazioni e come sistema di valori)

- LA RILEVAZIONE (la contabilità generale; la rilevazione delle operazioni di gestione; la rilevazione delle operazioni di assestamento; il reddito; il capitale; la funzione informativa del bilancio)

PARTE IV – GLI EQUILIBRI DEL SISTEMA AZIENDALE (le condizioni di equilibrio economico; le condizioni di equilibrio finanziario)

 

LIBRO DI TESTO

Fabbrini G. e Montrone A. (a cura di), Economia aziendale. Istituzioni, Franco Angeli, Milano, 2014

 

DETTAGLIO DEI CONTENUTI SUL LIBRO DI TESTO

PARTE I - L’AZIENDA

CAPITOLO PRIMO - IL SISTEMA AZIENDA (1. I bisogni, i beni e l'attività economica; 2. La definizione di azienda e il suo profilo storico dottrinale; 3. La classificazioni delle aziende secondo il fine perseguito + La dimensione aziendale [Capitolo 12, paragrafo 2]; 4. Gli elementi costitutivi dell'azienda; 5. L'azienda come sistema; 6. I sub-sistemi aziendali e le aree funzionali

CAPITOLO SECONDO  - IL PROFILO SOGGETTIVO E I MODELLI DI GOVERNO DELLE AZIENDE (1. Il profilo soggettivo; 2. Il soggetto giuridico; 3. Il soggetto economico; 4. La classificazione per natura del soggetto promotore: 5. Le aziende pubbliche e le aziende private; 5. I modelli di governo delle Società per Azioni)

CAPITOLO TERZO - LE AZIENDE DI EROGAZIONE (1. La nozione di azienda di erogazione; 2. Le configurazioni delle aziende di erogazione)

CAPITOLO QUARTO – IL GRUPPO AZIENDALE (1. La nozione di azienda di gruppo aziendale; 2. Le configurazioni dei gruppi aziendali; 3. Le classificazioni dei gruppi)

CAPITOLO QUINTO – IL SISTEMA AMBIENTALE (1. Le interazioni tra impresa e ambiente; 2. L’ambiente generale; 3. L’ambiente specifico  e il modello della concorrenza allargata)

CAPITOLO SESTO - IL FINALISMO AZIENDALE E LE SCELTE STRATEGICHE (1. La concezione circolare del finalismo dell’impresa + La responsabilità sociale dell’azienda e il bilancio di sostenibilità; 2. La definizione di strategia; 3. La classificazione delle strategie aziendali)

PARTE II - L‘ORGANIZZAZIONE

CAPITOLO SETTIMO - I PRINCIPI GENERALI DELL’ORGANIZZAZIONE AZIENDALE (1. Le variabili organizzative; 2. I criteri di divisione del lavoro; 3. Gli organigrammi, i mansionari e le norme procedurali; 4. I meccanismi di coordinamento del lavoro)

CAPITOLO OTTAVO - LE STRUTTURE ORGANIZZATIVE (1. I modelli di struttura organizzativa; 2. L'evoluzione dell'organizzazione aziendale)

CAPITOLO NONO - I SISTEMI OPERATIVI E LO STILE DI COMANDO (1. Le variabili organizzative non strutturali: concetti introduttivi; 2. I sistemi operativi; 3. Le relazioni tra i sistemi operativi e la struttura organizzativa; 4. Lo stile di comando )

PARTE III – LA GESTIONE

CAPITOLO UNDICESIMO   - LA GESTIONE COMESISTEMA DI OPERAZIONI (1. La gestione d’impresa: generalità; 2. Le  caratteristiche e le fasi della gestione; 3. Le operazioni di gestione; 4. I cicli, gli aspetti e le aree della gestione  (+ paragrafo 8, cap. 13: “Le configurazioni di reddito”)

CAPITOLO DODICESIMO - LA GESTIONE COME SISTEMA DI VALORI (1. I valori finanziari delle operazioni di gestione; 2. I valori economici delle operazioni di gestione; 3. Le relazioni tra le variazioni finanziarie ed economiche)

CAPITOLO TREDICESIMO - IL REDDITO (1. Il reddito: concetti introduttivi; 2. Il reddito d'esercizio; 3. Il principio della competenza economica; 4. I costi e ricavi sospesi e futuri (+ paragrafo 6, Capitolo 14,                         “Il Capitale e le sue relazioni con il reddito”); 5. La competenza economica e i fattori produttivi pluriennali; 6. Il conto economico: un primo cenno; 7. Le caratteristiche del reddito d'esercizio; 8. Le configurazioni di reddito

CAPITOLO QUATTORDICESIMO –  IL CAPITALE (1. Il capitale; 2. Il capitale sotto l'aspetto qualitativo: i finanziamenti; 3. Il capitale sotto l'aspetto qualitativo: gli investimenti; 4. Il capitale sotto l'aspetto quantitativo-monetario; 6.   Il capitale e le sue relazioni con il reddito)

PARTE IV – LA RILEVAZIONE

CAPITOLO QUINDICESIMO - LA CONTABILITÀ GENERALE (1. La contabilità generale nel quadro della rilevazione; 2. Lo strumento tipico della rilevazione: il conto; 3. Il metodo della partita doppia applicato al sistema del capitale e del risultato economico; 4. Gli strumenti per l'attuazione della contabilità generale in partita doppia)

CAPITOLO SEDICESIMO - LA RILEVAZIONE DELLE OPERAZIONI DI GESTIONE (1. Premessa; 2. Le scritture sul libro mastro e sul libro giornale; 3. Le rilevazioni in Contabilità Generale; 4. La costituzione dell'azienda; 5. L'Imposta sul Valore Aggiunto; 6. L'acquisto di fattori della produzione; 7. Le vendite di beni e servizi; 8. L'ottenimento dei finanziamenti: i mutui passivi; 9. Considerazioni finali

CAPITOLO DICIASSETTESIMO -  LA RILEVAZIONE DELLE OPERAZIONI DI ASSESTAMENTO (1. Dalla contabilità al bilancio di esercizio: il principio della competenza economica; 2. Le scritture di assestamento di integrazione; 3. Le scritture di assestamento di rettifica (o di storno); 4. La chiusura dei conti e la rappresentazione dei valori nei prospetti contabili di Conto economico e Stato Patrimoniale

CAPITOLO DICIOTTESIMO - LA FUNZIONE INFORMATIVA DEL BILANCIO (1. Le funzioni del bilancio; 2. I documenti del bilancio; 3. Il bilancio delle aziende non quotate; 4.Il bilancio delle aziende quotate; 5. Il bilancio delle aziende di minori dimensioni)

PARTE V – GLI EQUILIBRI DEL SISTEMA AZIENDALE

CAPITOLO DICIANNOVESIMO - LE CONDIZIONI DI EQUILIBRIO ECONOMICO (1. Il principio di economicità; 2. Le condizioni di equilibrio economico; 4.  Le relazioni tra condizioni di equilibrio economico e condizioni di equilibrio finanziario)

CAPITOLO VENTESIMO – IL FABBISOGNO FINANZIARIO DELL’IMPRESA, LE FONTI DI FINANZIAMENTO E LE CONDIZIONI DI EQUILIBRIO FINANZIARIO (3. Le condizioni di equilibrio finanziario)


ECONOMIA AZIENDALE M-Z (a.a. 2014/2015) - MODALITÀ D’ESAME

ECONOMIA AZIENDALE M-Z a.a. 2014-15 – Docente dell’insegnamento: Patrizia Pastore

Modalità di verifica dell'apprendimento e Metodi di valutazione:

L'accertamento delle conoscenze e della capacità di comprensione avviene tramite lo svolgimento di una prova scritta, della durata di 120 minuti, valutata in trentesimi, finalizzata ad apprezzare il raggiungimento degli obiettivi didattici e la capacità dello studente di applicare le nozioni acquisite.

La prova scritta prevede domande a risposta guidata e domande a risposta aperta, che vertono sulla parte teorica del corso e lo svolgimento di esercizi.

L'esito della prova scritta può essere di sufficienza o di insufficienza. In caso di sufficienza il docente formula una proposta di voto espressa in trentesimi che lo studente può accettare e verbalizzare. Qualora la votazione proposta non sia ritenuta soddisfacente, lo studente può integrare lo scritto con una prova orale oppure decidere di ripetere lo scritto in uno degli appelli successivi. La prova scritta e l'eventuale successiva prova orale devono essere sostenute nello stesso appello.

L’eventuale assenza dello studente in sede di visione del proprio elaborato e successiva  verbalizzazione sarà considerata come rinuncia al voto eventualmente conseguito, con la conseguenza che lo studente dovrà sostenere l’esame in un successivo appello.

 

L'iscrizione alla prova d'esame avviene tramite la procedura UNIWEX (http://didattica.unical.it). Potranno sostenere l’esame gli studenti che risulteranno prenotati ai singoli appelli.

 

Per le date e gli orari ufficiali degli appelli si rinvia al sito http://didattica.unical.it (Uniwex)  Messaggeria docente su sito web DISCAG



Docente:    PILUSO
ESAME TECNICA DI BORSA 2014-2015

AVVISO 

Gli studenti del corso di Tecnica di Borsa per poter sostenere l'esame devono obbligatoriamente  compilare il questionario presente al seguente link entro il termine perentorio del 24 novembre 2014:

https://sites.google.com/site/tecnicadiborsa 

La compilazione del suddetto questionario vale come ISCRIZIONE AL CORSO.



Docente:    PIRRA

INFORMAZIONI


CONTATTI : e-mail marco.pirra@unical.it

RICEVIMENTO :

Per qualsiasi dubbio scrivere al docente specificando nome e cognome.

prossimi ricevimenti, cubo 3C, quarto piano

mercoledì 3 dicembre 2014, ore 17.30-19

giovedì 4 dicembre 2014, ore 14.30-17.

venerdì 5 dicembre 2014, ore 11.30-13.

mercoledì 17 dicembre 2014, ore 17.30-19.

 

 

 

CORSI a.a. 2014-2015

 

MATEMATICA ATTUARIALE

Le lezioni di Matematica attuariale avranno inizio mercoledì 1 ottobre 2014 (h.15, aula EP3) 

Informazioni e materiale del corso disponibili cliccando su : Corso di Matematica Attuariale - SAA

Lezioni Matematica Attuariale - CdL SAA: 
Merc h.15-17 EP3, Giov h.9-11 EP5, Vene h.9-11 EP5

 

TECNICA ATTUARIALE DELLE ASSICURAZIONI SOCIALI

Le lezioni di Tecnica Attuariale delle Assicurazioni Sociali avranno inizio mercoledì 1 ottobre 2014 (h.17, aula EP4) 

Lezioni Tecnica Attuaruale delle Assicurazioni Sociali - CdL SIAF: 
Merc h.17-19 EP4, Giov h.11-13 EP6

 

 

CORSI a.a. precedenti

 

METODI MATEMATICI PER L'ECONOMIA - EA

Informazioni e materiale del corso disponibili cliccando su : Metodi Matematici per l'Economia - EA

 

MATEMATICA FINANZIARIA 1 - EA

Informazioni e materiale del corso disponibili cliccando su : Corso di Matematica Finanziaria 1 - Economia Aziendale

 

MATFIN VECCHIO ORDINAMENTO EA

La titolarità dell'esame di Matematica Finanziaria Vecchio Ordinamento è stata assegnata al Prof. Fabio Lamantia (lamantia@unical.it) .


Matematica Finanziaria modulo 2 

Informazioni e materiale disponibili cliccando su :Matematica Finanziaria Modulo 2 - Economia Aziendale

Matematica Finanziaria Intero 

Informazioni e materiale disponibili cliccando su :Matematica Finanziaria Intero - Economia Aziendale



Docente:    PRIVITERA
spostamento orario appello
L'appello del 21/02/01 si svolgerà alle ore 15.30 anziché alle ore 9.00. L'aula rimane la stessa. Mi scuso per eventuali disagi. Prof. Walter Privitera

ricevimento studenti
il ricevimento studenti di febbraio è fissato per giorno 21 ore 14.30-15.30

Docente:    PUNTILLO
ESONERO REVISIONE NEGLI ENTI PUBBLICI

SI AVVISANO GLI STUDENTI DI REVISIONE NEGLI ENTI PUBBLICI CHE COLORO CHE NON POSSONO SOSTENERE L'ESONERO DEL 9/12/2014 POSSONO PRESENTARSI IL 16/12/2014 ALLE 9.00. COLORO CHE SOSTERRANNO LA PROVA IL 9 DICEMBRE NON POTRANNO SOSTENERLA IL 16/12/2014


RISULTATI APPELLO STRAORDINARIO RAGIONERIA PUBBLICA

RISULTATI

rizzuti 148307               20/30

 

lO STUDENTE è CONVOCATO PER GIOVEDì 27/11/2014 NELLO STUDIO DEL DOCENTE CUBO 3 C PIANO 2

 


APPELLO DI RAGIONERIA PUBBLICA 14 GENNAIO 2014
Si avvisano gli studenti del corso di studio in ECONOMIA che la visione, correzione, e varbalizzazione del compito relativo all'appello di Ragioneria Pubblica del 14/01/2014 avrà luogo il 15 gennaio 2014 presso lo studio del docente, cubo 3 C piano 2.
Gli studenti da ALOE A LIPAROTI sono pregati di presentarsi alle 15.00. Da MANNA  a VENTURA sono pregati di presentarsi alle 16.30.

ESONERO DI REVISIONE NEGLI ENTI PUBBLICI 09/12/2014

SI AVVISANO GLI STUDENTI CHE A CAUSA DELLA INDISPONIBILITA' DELL'AULA INFORMATICA IN ALTRI GIORNI L'ESONERO DI REVISIONE NEGLI ENTI PUBBLICI E' CONFERMATO PER Martedì 9/12/2014 DALLE 11.00 ALLE 13.00 IN AULA INFORMATICA. E' TOLLERATO UN RITARDO DI 30 MINUTI.


esercitazione libera revisione enti pubblici 2 / ragioneria pubblica

SI AVVISANO GLI STUDENTI CHE MARTEDì 16/12/2015 DALLE 10.30 ALLE 13.00 è POSSIBILE ESERCITARSI I AULA INFORMATICA


*******************

Si avvisano gli studenti del corso di IMPRESE E AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE che è disponibile in copisteria il materiale didattico relativo al seminario della d.ssa Migliuri sui modelli organizzativi e sulla riforma Brunetta


PROGRAMMA DI REVISIONE NEGLI ENTI PUBBLICI II MODULO

SI AVVISANO GLI STUDENTI CHE DAL PROGRAMMA DEL SECONDO MODULO DI REVISIONE NEGLI ENTI PUBBLICI SONO ESCLUSI I SEGUENTI ARGOMENTI:

 

SI RICORDA INOLTRE AGLI STUDENTI CHE I PRINCIPI DI BILANCIO DEVONO ESSERE STUDIATI SULLA DISPENSA DEL PRIMO MODULO


esame di BILANCIO DEGLI ENTI PUBBLICI 2015

SI AVVISANO GLI STUDENTI CHE DAL PRIMO APPELLO DEL 2015 IL MATERIALE DIDATTICO RELATIVAMENTE AGLI ESAMI DI BILANCIO DEGLI ENTI PUBBLICI 1 (5 CREDITI), BILANCIO DEGLI ENTI PUBBLICI 2 (5 CREDITI), BILANCIO DEGLI ENTI PUBBLICI (10 CREDITI) E' DISPONIBILE PRESSO LA COPISTERIA LEUCAM.

NON E' PIU' POSSIBILE SOSTENERE L'ESAME SUL PROGRAMMA E SUL MATERIALE DIDATTICO PREDISPOSTI DAL PROF. COMITE.



Docente:    REITANO
Lezioni di Egit e Distribuzione e logistica

Per ragioni logistiche legate alla partecipazione al salone internazionale del libro a Torino, questa settimana le lezioni non si terranno.

Riprenderanno mercoledì prossimo, 14/5.

Venerdì 16 si terrà un seminario, sia per gli allievi di EGIT che per quelli di Distribuzione e Logistica, nella sala stampa A dell'Aula Magna.

L'argomento del seminario è: "La coppa Sila: implicazioni sulle aziende turistiche e distributive" e sarà argomento d'esame.



Docente:    RICCIARDI
Ricevimento studenti

Durante il 2° periodo didattico (18 novembre-20 dicembre 2014), il ricevimento per studenti e tesisti si svolgerà ogni mercoledì alle ore 10.00 - Cubo 3C - 2° piano - st. 10.  


Corsi A.A. 2014-2015


1)           Strategia e Politica Aziendale Corso Progredito

Corso di Laurea Magistrale in Economia Aziendale

 

Il corso di Strategia e Politica Aziendale Progredito (5 cfu) si svolgerà nel secondo periodo didattico (18 novembre-18 dicembre 2014)

Il corso avrà inizio martedì 18 novembre

I

l corso intende fornire gli strumenti teorico-pratici per una corretta impostazione delle applicazioni aziendali, in particolare nelle reti di imprese e nei distretti industriali.

Alla fine del corso gli studenti avranno acquisito: le conoscenze necessarie per comprendere le modalità di aggregazione di imprese e le modalità di governance dei distretti industriali e delle reti d’impresa; la capacità di applicare le conoscenze acquisite  alla progettazione, pianificazione e gestione dei distretti industriali e delle reti d’impresa; l’autonomia di giudizio per valutare i vantaggi strategici e competitivi connessi all’appartenenza a un distretto o a una rete di imprese.

 

Programma del Corso

Il sistema economico italiano e il problema della ridotta dimensione delle imprese – Gli accordi strategici tra imprese: un’alternativa alla “Gerarchia” ed al “Mercato” – Classificazione delle alleanze tra imprese - Le reti di imprese: caratteristiche organizzative e gestionali, tipologia dei modelli reticolari - Modelli di governance della rete - Vantaggi competitivi e rischi della struttura a rete – La pianificazione strategica nelle reti di imprese e performance economico-finanziarie – Distretti industriali e sviluppo di reti - Rischi ed opportunità per le reti di imprese e i distretti industriali nell’ottica di Basilea 2 e 3 - Studio di casi

 

Testi di riferimento

Ricciardi A. (2003), Le reti di imprese. Vantaggi competitivi e pianificazione strategica, F. Angeli, Milano.

Dispense a cura del docente

 

Orario del Corso

Martedì ore 14.00-16.00 Aula OA1

Mercoledì ore 13.00-15.00 Aula OA1

Giovedì ore 9.00-11.00 Aula OA1

 

 

2)         Analisi di bilancio per la valutazione dei rischi

                                             d’impresa

Corso di Laurea Triennale in Economia Aziendale

 

Il corso di Analisi di Bilancio per la valutazione dei rischi d’impresa (10 cfu) si svolgerà nel secondo e terzo periodo didattico (18 novembre-18 dicembre 2014 e 23 febbraio-2 aprile 2015) 

Il corso avrà inizio martedì 18 novembre


Il corso intende fornire agli studenti gli strumenti metodologici e le competenze pratiche per applicare le tecniche di analisi di bilancio per la valutazione dei rischi delle aziende. In particolare, si farà riferimento alle tecniche utilizzate più frequentemente dalla banche (dopo l’introduzione di Basilea 2 e 3) per  valutare le aziende, al fine di erogare finanziamenti.

 

Programma del Corso

Prima Parte

Il bilancio: obiettivi e contenuti - La riclassificazione del bilancio di esercizio - Gli indici di solidità, liquidità e redditività - La scelta delle fonti di finanziamento e l’effetto leva finanziaria  - Fonti di finanziamento esterne: obbligazioni, minibond, prestiti partecipativi - Fonti di finanziamento ibride: strumenti finanziari partecipativi - Gli strumenti per patrimonializzare le imprese: private equity e venture capital - Studio di casi ed esercitazioni

Seconda Parte

L’individuazione dei rischi di impresa attraverso l’analisi di bilancio - L’individuazione dello stato di crisi mediante l’analisi del bilancio d’impresa - La gestione delle aziende in crisi - Il rapporto banche-imprese alla luce dell’applicazione di Basilea 2 e 3 - Valutazione del merito di credito delle aziende e determinazione del rating  - Studio di casi ed esercitazioni

 

Testi di riferimento

Dispense a cura del docente

 

Orario del Corso

Martedì ore 17.00-19.00 Aula SSP5

Mercoledì ore 11.00-13.00 Aula OA1

Giovedì ore 11.00-13.00 Aula OA1

 

A chi è rivolto il Corso

Gli studenti iscritti al terzo anno della Laurea triennale in Economia aziendale inseriscono in piano di studi l’insegnamento da 10 cfu.

Gli studenti fuori corso della Laurea triennale in Economia aziendale inseriscono in piano di studi l’insegnamento da 5 cfu e possono scegliere di seguire la prima o la seconda parte del Corso.   

 

 

3)                     Strategia e Politica Aziendale

Corso di Laurea Triennale in Economia Aziendale

 

Il corso di Strategia e Politica Aziendale (5 cfu) si svolgerà nel

terzo periodo didattico (23 febbraio - 2 aprile 2015)

  

Il corso si propone di affrontare le problematiche del governo strategico delle imprese, in particolare delle PMI, negli attuali contesti competitivi, caratterizzati dalla diffusa applicazione dell’innovazione tecnologica e dalla progressiva globalizzazione dei mercati. In tale ambito, verranno analizzati, da un lato, i processi decisionali e gli organi aziendali coinvolti, dall’altro lato, le opzioni strategiche più appropriate nelle diverse situazioni competitive e nelle diverse fasi di sviluppo dell’impresa. Un particolare approfondimento è dedicato alle strategie di esternalizzazione. In tale ambito sono analizzate le caratteristiche tecniche e le modalità operative dell’outsourcing valutandone l’impatto strategico, organizzativo ed operativo sulla gestione aziendale.

 

Programma del Corso

Nuovi scenari competitivi: effetti della globalizzazione - Natura e finalità dell’impresa – Definizione del concetto di strategia e sua evoluzione nella dottrina – Strategia d’impresa e strategie competitive - Pianificazione strategica e sistemi di controllo – Processi di crescita delle imprese, in particolare di piccole e medie dimensioni e posizionamento competitivo – Strategie di esternalizzazione e alleanze strategiche: l’outsourcing strategico – Studio di casi.

 

Testi di riferimento

Ricciardi A. e Pastore P. (2010), Outsourcing strategico:  tecniche di gestione, criticità, vantaggi competitivi, Franco Angeli, Milano.

Dispense a cura del docente 

 



Docente:    RIJA
RICEVIMENTO MESE DICEMBRE

Nel mese di dicembre il ricevimento studenti e tesisti avrà luogo ogni giovedi alle ore 17.15 presso il cubo 3C, primo piano, stanza n. 6



Docente:    RIZZO A
*******************

Avviso per gli Appelli di Lingua Francese di Gennaio e Febbraio 2015 per SP e DES

APPELLI  DI  LINGUA  FRANCESE   (scritto)   CdL in Sc. Pol.* e  DES*

 

Il calendario di convocazione degli studenti verrà pubblicato pochi giorni prima dell’esame sul sito del dipartimento Discag sulla Messaggeria delle dott.sse D’Alessandro e Rizzo A.

 

* Dopo la prova scritta dovranno sostenere la prova di dettato:

gli studenti di S. P. II  che hanno seguito il corso nel II semestre a.a. 2013-2014

gli studenti di DES che hanno seguito il corso a partire dell’a. a. 2012-2013

 

PRIMO APPELLO:

Mercoledì 21 gennaio 2015

aula G1

-        primo turno:        dalle 08.30 alle 10.00

-        secondo turno:    dalle 10.00 alle 11.30

 

 

SECONDO APPELLO:

Mercoledì 11 febbraio 2015

aula H1

-        primo turno:       dalle 08.30 alle 10.00

-        secondo turno:    dalle 10.00 alle 11.30

 

  • Gli studenti potranno sostenere i DUE APPELLI
  • Gli studenti dovranno prenotarsi su Uniwex con la Prof.ssa De Felici nel proprio CdL
  • Gli studenti dovranno obbligatoriamente esibire un documento di riconoscimento e la firma di frequenza
  • Gli studenti che non risulteranno nelle prenotazioni non potranno svolgere la prova scritta.

 

avviso per gli Appelli di Lingua Francese di Gennaio e Febbraio 2015 per ECO e LMG

APPELLI  DI  LINGUA  FRANCESE  (scritto)   CdL in:  ECO* e LMG*

 

Il calendario di convocazione degli studenti verrà pubblicato pochi giorni prima dell’esame sul sito del dipartimento Discag sulla Messaggeria delle dott.sse D’Alessandro e Rizzo A.

 * Dopo la prova scritta, gli studenti dovranno sostenere la prova di dettato.

PRIMO APPELLO:

Mercoledì 21 gennaio 2015

aula CONS 4

-        primo turno:        dalle 15.00 alle 16.30

-        secondo turno:    dalle 16.30 alle 18.00

 

       

SECONDO APPELLO:

Mercoledì 18 febbraio 2015

aula EP2

-        primo turno:       dalle 09.00 alle 10.30

-        secondo turno:    dalle 10.30 alle 12.00

 

  • Gli studenti potranno sostenere i DUE APPELLI
  • Gli studenti dovranno prenotarsi su Uniwex con la Prof.ssa De Felici a “Lingua Francese”
  •  Gli studenti dovranno obbligatoriamente esibire un documento di riconoscimento e la firma di frequenza.
  • Gli studenti che non risulteranno nelle prenotazioni non potranno svolgere la prova scritta.

 

avviso per gli Appelli di Lingua Francese di Gennaio e Febbraio 2015 per EA e ST

                    APPELLI  DI  LINGUA  FRANCESE   (scritto) CdL in:

 - EA Laboratorio e EA Francese II

-       ST (Base+Approf.)

 Il calendario di convocazione degli studenti verrà pubblicato pochi giorni prima dell’esame sul sito del dipartimento Discag sulla Messaggeria delle dott.sse D’Alessandro e Rizzo A.

  PRIMO APPELLO:

Mercoledì 21 gennaio 2015

aula CONS 4

-        primo turno:        dalle 15.00 alle 16.30

-        secondo turno:    dalle 16.30 alle 18.00

 

       

SECONDO APPELLO:

Mercoledì 18 febbraio 2015

aula EP2

-        primo turno:       dalle 09.00 alle 10.30

-        secondo turno:    dalle 10.30 alle 12.00

   

  • Gli studenti potranno sostenere i DUE APPELLI
  • Gli studenti dovranno prenotarsi su Uniwex con la Prof.ssa De Felici:

Laboratorio di Lingua Francese” per il CdL in EA, 

“Lingua Francese II” per il CdL in EA

“Lingua Francese approfondito “ per il CdL in ST

  •  Gli studenti dovranno obbligatoriamente esibire un documento di riconoscimento e la firma di frequenza.
  • Gli studenti che non risulteranno nelle prenotazioni non potranno svolgere la prova scritta.

RICONOSCIMENTO DELLE CERTIFICAZIONI LINGUISTICHE DELF E DALF

LINGUA FRANCESE

CORSI DI LAUREA IN E.A., ECO, D.E.S. S.T.

RICONOSCIMENTO DELLE CERTIFICAZIONI LINGUISTICHE DELF E DALF

 

Si rende noto che a partire dall’anno accademico 2013-2014, ai fini del superamento delle prove di “Lingua Francese” e “Laboratorio di Lingua Francese” saranno adottati i seguenti criteri:

 

Possesso del DELF livello A1 e A2: nessun riconoscimento (obbligo di frequenza e di sostenere la prova d’esame secondo le modalità previste).

 

Possesso del DELF livello B1 e B2: esonero dalla frequenza dei corsi e obbligo di sostenere prova d’esame secondo le modalità previste.

 

Possesso del DALF livello C1 e C2: esonero dalla frequenza e dalla prova d’esame con la seguente conversione in trentesimi:

Vecchio DALF

Nuovo DALF

Voto i trentesimi

 

 

 

Voto in ventesimi

Voto in centesimi

Conversione in trentesimi

 

 

 

Da 10/20 a 11/20

Da 50/100 a 59/100

24/30

Da 12/20 a 13/20

Da 60/100 a 69/100

26/30

Da 14/20 a 15/20

Da 70/100 a 79/100

28/30

Da 16/20 a 20/20

Da 80/100 a 100/100

30/30

 

 

 



Docente:    RUFFOLO
Cdl ST_ Risultati di Lingua Inglese 1

Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche

ST

Risultati Lingua Inglese 1

(D.M.270)

Codice: 27003068

(5 crediti)

Appello 22-11-2013

 

 

 

FAILS ST

Cognome e Nome

Matricola

Risultato/60

mariani isabella

132297

20

MARTINUZZI DAVIDE

117387

18

 

 

 

 

 

Visione dell'esame

Coloro che non hanno superato l'esame di Lingua Inglese potranno prenderne visione giovedì 28 novembre alle 11.00 – 12.00 presso l’Ufficio Lettori Cubo 3D (primo piano).

 

 


Cdl ST Risultati Lingua Inglese 1 + Base + Approf del 29 maggio 2013

Cdl  ST

Risultati Lingua Inglese 1  (D.M.270)

Codice: 27003068

(5 crediti)

Appello 29-05-2013

 

PASSES ST

Cognome e Nome

Matricola

Risultato/60

bevilacqua dea

133557

40

forace laura

142060

44

fusaro cristiana

140044

41

iannini sandra caterina

133666

43

pileci raffaele

140019

46

riente nuNzio giuseppe

143938

40

Coloro che hanno superato devono registrare l'esame secondo il seguente orario:

Giorno: mercoledì 5 giugno 

Aula: SSP3

Ore: 9:00

Cdl ST

Risultati Lingua Inglese 1 (Base + approfondimento)

Codice: 50900120(base) + 50900121(approf.)

Appello 29-05-2013

PASSES ST

Cognome e Nome

Matricola

Risultato/60

panza francesca maria

128679

44

                                           

Registrazione Esame:

 Giorno: mercoledì 5 giugno 

Aula: SSP3

Ore: 9:00

 

FAILS ST

*controllare in fondo per informazioni riguardo la visualizzazione dell’esame

                                   rISULTATO/60

moroniti laura

114096

32

 Visione dell'esame

Coloro che non hanno superato l'esame di Lingua Inglese potranno prenderne visione mercoledì 12 giugno  dalle 13.30 alle14.30 presso l’Ufficio Lettori Cubo 3D (primo piano).

 


Variazione modalit� Esame scritto di Business English

A partire dalla sessione estiva  di esame 2013, l'esame scritto di Business English seguire la seguente modalità. L'esame orale non ha subito alcuna modifica.

The exam

 

Written exam

 The written exam is made up of 5 different tasks:

 - Multiple choice on reading passage (20 points): This consists of a text taken form a newspaper or magazine, followed by ten multiple choice questions.

 - Text cohesion (20 points): The sentences in this task have been taken from current newspaper articles/ academic texts. You need to complete each of the ten sentences with the correct phrase.

 - Language in context (20 points): This consists of a text in which there are ten gaps. You need to complete the text by choosing the correct alternative for each gap.

 - Vocabulary in use (20 points): This tests your knowledge of collocations. You must first form 10 collocations choosing from two lists of words and then use these collocations to complete the 10 sentences provided.

 - Writing- describing trends (20 points): This is a descriptive writing task based on information provided in a graph or table. It tests your ability to understand graphs dealing with economic/business issues and your ability to report the information. You need to write about 150 words.

 You must get at least 60/100 in order to be admitted to the oral exam.

 Oral exam

 This part of the exam consists in giving an oral presentation on one of the following:

 

 



Docente:    SANSA
Programma Esame Storia economica 10 cfu

Per l'esame Storia economica 10 cfu il programma è il seguente:

 

Storia economica

Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza

a.a. 2013-2014

Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche

 

 

Denominazione dell’insegnamento in inglese: Economic  History

Ambito disciplinare:  economico

Tipologia di attività formativa:   affine o integrativa

SSD (settore scientifico disciplinare):  SECS/P12

Crediti Formativi (CFU): 10

Ore di lezione in Aula:  60

Ore riservate allo studio individuale: 190

Docente Responsabile: Renato Sansa

Lingua d’insegnamento: italiano

Anno di corso: secondo, terzo o quarto

Propedeuticità: nessuna

Organizzazione della Didattica: lezioni

Modalità di frequenza: obbligatoria

Modalità di erogazione: tradizionale

Metodi di valutazione: scritta

Risultati di apprendimento previsti:

Il corso si pone l’obiettivo di avviare gli/le  studenti/esse allo studio delle strutture economiche e del loro configurarsi in ambito nazionale e internazionale dal XIV al XX secolo.

Durante il corso si introdurranno riferimenti alle metodologie di indagine dell’ambito disciplinare, per chiarire quali siano i compiti della storia economica e i quesiti ai quali la ricerca scientifica in questo settore tenta di rispondere. In questa maniera gli/le studenti/esse potranno acquisire strumenti critici per la conoscenza dei processi economici, al fine di inquadrare fenomeni come la crescita economica, l’arretratezza e il sottosviluppo, l’innovazione tecnologica, l’affermazione del mercato capitalistico, la globalizzazione, gli squilibri regionali in uno specifico contesto storico e in un’ottica comparativa.

Particolare attenzione sarà riservata a evidenziare le peculiarità dei sistemi economici avvicendatisi nel corso dei secoli, per poter cogliere la natura dei mutamenti avviati con il processo di Rivoluzione industriale.

Al termine del corso gli/le  studenti/esse dovranno essere in grado di individuare i caratteri peculiari dei contesti economici analizzati, chiarire i motivi dei mutamenti o delle permanenze e le loro conseguenze sul piano sociale.

Programma/contenuti:

Programma/contenuti:

Il corso si articolerà su 60 ore di lezione, durante le quali si affronteranno i seguenti argomenti:

1)       I caratteri e le metodologie della Storia economica

2)       Il mondo medievale (1347-1530)

a)       L’economia e la società dopo la peste nera

b)      I metodi di produzione nelle campagne

c)       La città come realtà economica

d)      Le prime esplorazioni

3)       Lo spostamento del baricentro economico dal Mediterraneo al Mare del Nord (1530-1720)

a)       Lo sviluppo del capitalismo commerciale

b)      I progressi nell’agricoltura

c)       La protoindustria

d)      Il colonialismo commerciale: le compagnie privilegiate

4)       La rivoluzione industriale (XVII-XIX secc.)

a)       La Gran Bretagna: dai primi passi verso l’economia industriale ai primi segni di declino alla fine del XIX secolo

b)      Gli “imitatori” continentali

c)       Il ruolo del progresso tecnologico

d)      La funzione dello Stato e del credito

e)       L’economia italiana (1861-1914)

f)        Gli esempi extraeuropei: il Giappone, gli Stati Uniti

g)      La prima globalizzazione: la formazione di un mercato mondiale; le guerre doganali; il secondo colonialismo

5)       L’Europa tra le due guerre (1914-1945)

a)       Le conseguenze economiche, politiche e sociali del conflitto

b)      La crisi degli anni Trenta

c)       Le risposte nazionali alla crisi: politiche deflazioniste e Keynesismo

d)      Gli aspetti economici dei totalitarismi: l’economia socialista; il sistema autarchico fascista; l’economia della Germania nazista

6)       L’economia e la società dopo il secondo conflitto mondiale

a)       La ricostruzione postbellica: le politiche di sostegno alla ripresa

b)      La fase espansiva dell’economia mondiale, il rallentamento della crescita, la crisi petrolifera, la deindustrializzazione

c)       L’Italia tra ricostruzione, miracolo economico e crisi

d)       La decolonizzazione del Terzo Mondo: sottosviluppo e tentativi di crescita economica

e)       La politica di integrazione europea

f)        La crescita asiatica tra la fine del XX e l’inizio del XXI secolo

 

La seconda parte del corso si articola su alcuni temi principali. Il primo riguarda l’analisi dei caratteri fondamentali dell’economia italiana del secondo dopoguerra, interpretata alla luce della dicotomia, proposta da Nardozzi, capitalismo “viziato” / concorrenza competitiva, che caratterizza le alternanti fasi di sviluppo e arretramento del comparto produttivo italiano.

In seconda istanza si prende in esame il significato dell’industrialismo in Italia dai suoi albori, all’inizio del sec. XX, alla fase di “decadenza”, a partire dagli ultimi decenni del XX secolo. Per industrialismo si intende la diffusione di una cultura fondata sui valori portati dalle innovazioni legate al processo di industrializzazione, nella convinzione radicata in una parte della società italiana che proprio attraverso la trasformazione in senso industriale si sarebbe potuti giungere alla modernizzazione e all’avanzamento sociale del paese.

Infine sono presi in considerazione alcuni casi di studio relativi agli effetti, in termini di inquinamento e dissesto sociale, che il processo di industrializzazione ha provocato in Italia e che oggi possono essere osservati in una prospettiva storica.

Le due ultime parti saranno messe a confronto per stimolare una lettura critica di due visioni del fenomeno dello sviluppo industriale italiano apparentemente in contraddizione, al fine di far acquisire agli/alle studenti/esse una visione d’insieme, la più ampia possibile.

 

Bibliografia

M. Cattini, L’Europa verso il mercato globale. Dal XIV al XXI secolo i processi e le dinamiche, Egea, Milano, 2006

G.G. Nardozzi, Il miracolo economico, in Storia d’Italia. 3, Industria, mercati, istituzioni. 2, I vincoli e le opportunità, a cura di P. Ciocca – G. Toniolo, Laterza, Roma-Bari, 2004, pp. 213-268

G. Berta, L’Italia delle fabbriche. La parabola dell’industrialismo nel Novecento, nuova ed. aggiornata, Bologna, Il mulino, 2009 (a esclusione del primo capitolo)

Industria, ambiente e territorio. Per una storia ambientale delle aree industriali in Italia, a cura di S. Adorno, S. Neri Serneri, Bologna, Il mulino, 2009, pp. 189-211; 213-315

 

     

 

 


Avviso per gli/le studenti/esse del corso di Storia economica (prof. Sansa)

Si avvisano gli/le studenti/esse che la lezione di Storia economica di Mercoledì 26 non si terrà.

La lezione sarà recuperata nelle settimane seguenti.



Docente:    SIVINI S.
ricevimento studenti

Il ricevimento stuenti sarà effettuato il venerdì mattina dalle 9 alle 10,30 nel mio studio, secondo piano, cubo 0B, salvo diversa indicazione pubblicata su questa messaggeria



Docente:    STAINO
Orario di ricevimento

Per l'orario di ricevimento consultare la seguente pagina web:

https://sites.google.com/site/stainoalessandro/


Tracce compiti precedenti

Le tracce dei compiti precedenti sono scaricabili dalla pagina web:

https://sites.google.com/site/stainoalessandro/home/materiale-corso-di-matematica-finanziaria



Docente:    STANCATI
RICEVIMENTO STUDENTI

IL PROF. PAOLO STANCATI RICEVE GLI STUDENTI IL MERCOLEDÌ DALLE ORE 12,00 ALLE ORE 13,00 NEL SUO STUDIO (STANZA N. 11 – CUBO 3B).


PROGRAMMA DIRITTO COSTITUZIONALE (lettere A-L) - A.A. 2012-13 (E PRECEDENTI)

A) PARTE MANUALISTICA:

T. MARTINES, Diritto costituzionale, Editio maior, Giuffré, Milano, 2010.

 

B) PARTE MONOGRAFICA:

- P. STANCATI, Il dovere tributario, in Aa. Vv., I diritti costituzionali, a cura di R. Nania e P. Ridola, Vol. III, II ed., Giappichelli, Torino, 2006, pp. 1171-1250.

- P. STANCATI, Le libertà civili del non cittadino, in Aa. Vv., Lo statuto costituzionale del non cittadino, Jovene, Napoli, 2010, pp. 25-132.

 N.B. E' indispensabile, ai fini di una adeguata preparazione, la conoscenza della Costituzione italiana e dei più importanti testi normativi di rilievo costituzionale. Lo studente dovrà pertanto munirsi di una raccolta completa di tali fonti normative. L’esame si svolgerà in unica soluzione ed in forma orale.

 



Docente:    STRANGES
Sito docente

Tutte le informazioni su corsi, esami, materiale didattico, tesi e orario di ricevimento sul sito della docente: http://www.ecostat.unical.it/stranges/



Docente:    TOCCI
Rinvio prima lezione Governance e Sviluppo Locale a.a. 2014/2015

La prima lezione del corso di Governance e Sviluppo Locale di mercoledì 1 ottobre non si terrà causa indisponibilità del docente. Il corso inizierà, pertanto, giovedì 2 ottobre come da orario.


Ricevimento studenti a.a 2014/2015

Martedì, Ore 10.00-12.00, e Venerdì, Ore 10.00-11.00, durante il periodo di svolgimento del corso (I PD). Secondo e Quarto Venerdì del mese, Ore 11.00-13.00, in tutti gli altri periodi.


Risultati esercitazione di Governance del 7/11/2014

N

Cognome

Nome

Matricola

Voto

1

ALO'

CARLO

158224

19

2

ALTIERI

LORENZO

156298

30

3

AMMIRATO

ROSSELLA

156077

INS.

4

APRIGLIANO

DOMENICO

156185

19

5

AVENA

DOMENICO

156162

30

6

AVENA

VINCENZO

157101

28

7

BARLETTA

ALFREDO DAVIDE

156653

29

8

BASTA

ALESSIO

154826

30

9

BIAGI

ELISA

156568

30

10

BIANCO

SIMONE PASQUALE

157043

30

11

BOTTA

DANIELA

156884

30

12

BRUNETTI BENINCASA

ANNA GILDA

156460

INS.

13

BRUNO

ALESSIA

156036

23

14

CAMPOROTONDO

DORA

160464

INS.

15

CANCIAN

UMBERTO

158049

28

16

CARONIA

SILVIA

136806

INS.

17

CICHELLO

BRIGIDA

157083

28

18

CORTESE

VERDIANA

155270

30

19

CROCCO

JESSICA

158252

INS.

20

DE ROSIS

CATERINA

158411

INS.

21

DELL'ASCENZIONE

STEFANIA

155835

30

22

EUTICCHIO

ANGELO

146383

INS.

23

FACCHINERI

CHIARA

156946

30

24

FEMIA

DOMENICO

156463

28

25

GABRIELE

EMANUELA

158193

27

26

GAUDIO

MASSIMO

82564

25

27

GIGLIO

LORENA

159628

INS.

28

GIGLIO

KEVIN

153612

30

29

GIRARLDI

PAOLA

158563

INS.

30

GIUSY

CARVELLI

158385

30

31

GRIFFO

GIUSEPPE SALVATORE

157056

23

32

GUERCIO

FRANCESCO

154049

30

33

GUERRISI

FABRIZIO

154877

27

34

IGNATESCU

ADRIANA

158376

27

35

IMBROGNO

KATIA

156246

INS.

36

INNARO

GIULIA

146483

23

37

KRISNAWATI

KARTIKA

154387

26

38

LA CAVA

ANGELICA

158364

26

39

LEPORINI

FRANCESCO

156828

INS.

40

MAFFEI

GIOVANNA COSMA

158271

28

41

MANDOLITO

FEDERICA

155160

27

42

MARCHESE

DOMENICO

158374

INS.

43

MARCHESE

LOUISIANA

158187

INS.

44

MARTUCCIO

FRANCESCO

156458

INS.

45

MAZZA

MARINA

154021

30

46

MAZZEI

DEBORA

154807

30

47

MAZZUCA

ALESSANDRO

158235

27

48

MELIGRANA

DOMENICO

158377

INS.

49

MORRONE

FABIOLA

158370

24

50

MUSCATIELLO

JESSICA

156302

18

51

NASTA

PATRIZIA

148462

25

52

ODORE

MIRIAM

153585

30

53

PADULA

SIMONA

158188

26

54

PAONE

GIANLUCA

157036

INS.

55

PASCUZZO

MARIACELESTE

154854

25

56

PELLE

PIERPAOLO

154235

INS.

57

PELLEGRINO

MASSIMILIANO

154697

28

58

PERRI

GIUSEPPE

155551

INS.

59

PICCOLO

DIEGO

154061

INS.

60

PIRILLO

CLAUDIO

157137

29

61

PRAINO

SIMONE

158393

18

62

PROCOPIO

ROSA

154292

30

63

RANIERI

PIERLUIGI

142049

26

64

RANIERI

MANUEL

155248

21

65

RUFFOLO

ANDREA

158432

INS.

66

RUGGERO

LEONARDO

159231

INS.

67

RUSSO

MARGARET

158167

25

68

SANNUTO

ILARIA

158317

24

69

SANTAGADA

ROSSANA

154425

30

70

SCHIARITI

RICCARDO

155774

28

71

SCOPELLITI

ANNAMARIA

154971

30

72

SORGIOVANNI

VALERIA

158078

26

73

SORIANO

ROBERTA

153613

30

74

SPINA

GIUSEPPE

158082

30

75

SPINGOLA

MADDALENA

158285

INS.

76

VECCHI

FEDERICA

153594

30

77

VILLA

CAMILA GABRIELA

154822

21

78

ZINGALES

LUANA

157235

18

INS= INSUFFICIENTE


Variazione aula lezione prof. Tocci

La lezione di Governance del Prof. Tocci (esercitazione) di venerdì 7 novembre si terrà in aula SSP2 come da orario (11.00-13.00).



Docente:    TOMMASO
Ricevimento studenti

Durante il 1° semestre il ricevimento si svolgerà ogni giovedì alle ore 15.00 - cubo 3c - 4° piano. Arcavacata, 1° ottobre 2014



Docente:    TORCHIA
apertura liste per iscrizione esonero di Diritto del Turismo Privato

Si avvisano gli interessati che nel sistema Uniwex sono state create le liste per iscriversi all'esonero.

Rende 24/10/2014

Prof. F. Torchia


MODALITà SVOLGIMENTO ESAME DIRITTO PRIVATO PER ECONOMIA

Si avvisano tutti gli studenti del corso di laurea in economia (Dipartimento di Economia, Statistica e Finanza), che dovranno sostenere l'esame di diritto privato, che entro giorno 6/10 si può scegliere di sostenere l'esame anche secondo le modalità sotto descritte.

Solo per questo periodo didattico è data facoltà allo studente di sostenere un esonero che prevede una prova scritta con test a risposta multipla sulla prima parte del programma (persone fisiche e giuridiche comprese) e, in più, una tesina su un argomento che sarà assegnato a chi ne fa richiesta, previa iscrizione in uno dei tre gruppi che seguono: diritto di famiglia, diritto delle successioni, situazioni reali.

Lo studente che deciderà di sostenere questa forma di esonero, dovrà, poi, fare la seconda ed ultima parte del programma nella prima sessione di esami utile, vale a dire quella di gennaio/febbraio 2015.

Se non si sostiene l'esame nella sessione indicata o se si sostiene con un esito negativo, si perde il diritto a conservare la valutazione dell'esonero.

Per tutti gli altri appelli successivi, l'esame sarà orale ed in un'unica soluzione.

Per la sola durata del presente anno accademico, sono fatti salvi gli esoneri sostenuti in precedenza con il Prof. Maisto e da questi documentati.

La modalità sopra indicata è facoltativa e non obbligatoria, per cui lo studente è libero di decidere di sostenere l'esame secondo le modalità tradizionali.

Lo studente che ha intenzione di iscriversi ad uno dei tre gruppi sopra indicati può far pervenire allo scrivente una mail con l'indicazione dei suoi dati (nome, cognome, matricola) e con l'indicazione della sua preferenza per il gruppo.
 
Prof. F. Torchia